Play-Asia.com - Play-Asia.com: Online Shopping for Digital Codes, Video Games, Toys, Music, Electronics & more

Mercurio Loi: Il fumetto di Alessandro Bilotta in anteprima assoluta a Roma

Sergio Bonelli Editore presenta in anteprima assoluta La Roma dei Pazzi di Mercurio Loi. Lunedì 22 maggio alle ore 18 al Mondadori Bookstore di Roma

Arriva il 23 maggio la nuova serie a colori di Alessandro Bilotta con protagonista Mercurio Loi, pronto a portarvi nella Roma del 1825: una città di intrighi, misteri e folli macchinazioni.

Chi è Mercurio Loi? Uno storico, un ficcanaso, un semplice perdigiorno? Quello che conta è che il suo acerrimo nemico, Tarcisio, è tornato e ancora una volta vuole riprendere la sfida eterna a colpi di inganni, intelligenza e bastone.

È così che si apre l’albo n. 1 di Mercurio Loi, la nuova serie di Sergio Bonelli Editore che debutterà in edicola e in fumetteria il 23 maggio e verrà presentata in anteprima assoluta dal suo creatore Alessandro Bilotta, dal disegnatore del primo numero Matteo Mosca e da Michele Masiero, direttore editoriale di Sergio Bonelli Editore, lunedì 22 maggio alle ore 18 al Mondadori Bookstore di via Appia Nuova 51 a Roma. E per festeggiare l’evento, tutti coloro che acquisteranno presso il Mondadori Bookstore il volume cartonato Mercurio Loi riceveranno in omaggio proprio una copia di Roma dei Pazzi, l’albo n. 1 della serie da edicola.

Mercurio Loi è scritto e ideato da Alessandro Bilotta e, per questo primo numero, vedrà i disegni di Matteo Mosca.

La copertina di Manuele Fior e i colori di Francesca Piscitelli. Tra tremende torture, processi severi, evasioni rocambolesche, antiche catacombe, Mercurio Loi percorrerà assieme al suo assistente Ottone le misteriose strade romane, dove le notti sono rese ancora più spettrali da un rigido coprifuoco e dove persino al Colonnello Belforte pare di aggirarsi su un palcoscenico dei pazzi…

Mercurio Loi è nato due anni fa tra le pagine delle Storie, grazie alla penna dello scrittore romano.

Ma quel numero solo gli stava troppo stretto e per il suo autore è stato inevitabile seguire il professore per altre avventure, a passeggio tra le nuove pagine che andava via via a visitare. Un po’ Sherlock Holmes, un po’ Dr House, Mercurio Loi è un gentiluomo brillante e ironico, un dandy che percorre senza meta precisa le vie della città eterna come un flâneur ante litteram, per dirla con Baudelaire. È un osservatore attento, il professor Loi, e con la sua irrefrenabile curiosità finisce costantemente per essere coinvolto in vicende misteriose, macchinazioni diaboliche, società segrete e persino… fantasmi.

 

Commenta questo articolo