Planet Manga, Marvel Italia, Paninicomics – Domande e risposte e L’angolo della posta 19/02/’10

Ascolta con webReader

Consueto appuntamento con le “Domande e Risposte” di Max Brighel e “La Posta” di Marco Cecini, dedicate ai lettori Planet manga, Marvel Italia, Paninicomics. Direttamente dal sito Paninicomics, questa volta in un’unica lettura.

Ciao Max, voglio arrivare subito al punto senza giri di parole o altro. Ogni mese vedo ristampe su ristampe dei soliti manga (Naruto, Death Note) o di fumetti come Rat-Man. (…) A questo punto, allora, la domanda sorge spontanea: perchè non ristampare altri manga?
NigmaBan

Ah, lo spinoso argomento ristampe… Or dunque, caro NigmaBan, premettendo che nel 2009 abbiamo aumentato di parecchio il volume delle ristampe rispetto all’anno precedente (e ristampato anche titoli come Host Club, Bleach, Merupuri, Berserk Collection, Hunter X Hunter, 20th Century Boys e Vampire Knight, se la memoria non mi tradisce), ti rivelo che noi ristampiamo solo in base alle richieste che arrivano dalle fumetterie. Detto questo, a maggio ci saranno parecchie ristampe di titoli “cult” spesso nominati nelle vostre lettere… presto l’annuncio ufficiale!

Salve, le scrivo in merito alla ristampa del manga Hunter X Hunter. Ho visto che è in uscita la ristampa del numero 20 e mi chiedevo se per caso il vostro piano editoriale prevede di continuare con le ristampe di questo manga, parallelamente alla serie principale. Oppure, visto che dal numero 21 è possibile trovare tutti i numeri della  prima edizione, la ristampa verrà interrotta? Grazie mille per l’eventuale risposta!
Buona serata e buon lavoro.
CLAUDIO FILIPPINI

Sì, PER IL MOMENTO, la ristampa si ferma con il n. 20, caro Claudio. A proposito di HxH, ti anticipo che il n. 27 dovrebbe vedere la luce prima della fine dell’estate.

Caro Max, innanzitutto ,come da titolo, vorrei farti i complimenti per il lavoro che svolgi sulle varia testate che supervisioni: dalla miniserie di Nova per Annihilation è stato un continuo crescere fino ai Guardiani della Galassia (un gruppo ben riuscito, secondo me, anche se sono usciti solo 6 storie in Italia), a Spider-Man ovviamente (anche la Spider-Man Collection), passando per eventi Marvel vari e innumerevoli speciali… per non parlare poi del blog che scrivi sul sito della Panini che mi ha aiutato ad accorciare la lista delle domande da farti… a proposito di queste ultime:
1) avete in programma di pubblicare la storia degli Avengers di Bendis e Cheung uscita durante l’ultimo Free-Comic-Book Day, magari su Thor?
2) Sembra che dopo l’acquisto da parte della Marvel dei diritti su Marvel(Miracle)Man verrà portata a termine la storia scritta da Gaiman ormai 25 anni fa: detenete voi i diritti su queste storie? Nel caso ci potrebbero essere in programma ristampe delle storie di Mick Anglo, Moore e appunto Gaiman magari in volumi tipo la Bendis Collection su Devil?
3) Gli speciali The List dove e quando li proporrete? In America sono usciti pochi mesi prima di Siege (che a occhio e croce dovrebbe arrivare in Italia tra un anno), però lo speciale riguardante Devil dovrebbe fare da ponte tra la gestione di Brubaker e quella di Diggle, e la prima è finita proprio la settimana scorsa!
4) Dopo il lancio di Ultimate Avengers e Ultimate Spider-Man, le altre 2 serie regolari (presumo che lo sia almeno la prima mentre penso che la seconda andrà avanti con le solite “stagioni”) che usciranno a breve in America sono Ultimate X e New Ultimates. Ci sono già programmi per queste serie in Italia o è troppo presto? Potrebbero avere anche loro 2 nuove testate monotematiche per coprire la chiusura di UFF e UXM o verranno raccolte in un unico albo?
5) Ho letto su Anteprima che, dopo vari ritardi, finalmente a marzo uscirà il primo volume di Kick-Ass di Millar e Romita Jr. e, a metà aprile, dovrebbe uscire in America il film estratto dal fumetto, c’è qualche possibilità di vedere il secondo volume prima dell’uscita del film nelle nostre sale?
6) Ma che fine ha fatto Echo dopo essere stata battuta dalla Regina Skrull nella Terra Selvaggia? Non mi sembra di averla vista durante la battaglia finale a Central Park… e mi sembra venga solo nominata sull’ultimo numero dei Nuovi Vendicatori… A meno che non sia apparsa su un’altra testata che non leggo (F4 e X-Men) o su qualche volume…
7) Non riesco a trattenermi dal farti personalmente questa domanda anche se tra fiere ed e-mail ne avrai fin sopra la testa… Captain Britain & MI 13? La vogliamo finire di pubblicare prima o poi? Qualche speranza?
Aspettando una risposta saluto te e tutta la redazione (sì, uno per uno!!).
LUCA

Mille grazie dei complimenti, caro Luca: cerco solo di fare del mio meglio! Ecco le risposte:
1) Certo, entro la fine di Dark Reign e su Thor.
2) Mi pare che ancora non si sia mosso nulla in Marvel USA riguardo Miracleman/Marvelman. Almeno concretamente, nel senso che il personaggio è apparso su una copertina e qualche pin-up… Quindi ne riparleremo senz’altro.
3) Presto l’annuncio sull’uscita di DD: The List, che continua effettivamente su DD 501 previsto su Devil & Hulk a maggio.
4) Ne riparliamo anche qui tra un po’, okay? Comunque ci sono già bei piani…
5) Il secondo volume dovrebbe giungere in estate. Quando uscirà in Italia il film?
6) Echo alias Maya Lopez dovrebbe rispuntare su Spider-Woman di Bendis/Maleev…
7) Per il momento, nessuna buona nuova su questa serie. Ciao e riscrivi!

Ciao Max, ho da poco preso Marvel Gold: Il guanto dell’infinito e mi è piaciuto molto. Incredibile come sia cambiato il modo di fare crossover negli anni! Tutta colpa dell’universo Ultimate che ha influenzato l’Universo Marvel, che si è “ultimizzato”! Ho notato infatti che che World War Hulk, e Secret Invasion, ricalcano quello che è il primo ciclo di Ultimates, ovvero “tutti contro Hulk” e “l’invasione dei Chitauri”! Lo stesso Shield e Fury, che negli anni 90 avevano un ruolo marginale nell’Universo Marvel, sono diventati importante solo dopo il successo ricevuto nell’Universo Ultimate! Tutto questo per dire che spero si torni indietro, a saghe come appunto Il guanto dell’infinito (a me anche Onslaught era piaciuto, però!!). Passo alle domande:
1) rivedremo infinity War?
2) Ristamperete saghe come Operazione Tempesta nella galassia??
3) Anni fa, fu annunciata la ristampa de L’era di apocalisse. Evidentemente il 100% Marvel: I segreti dell’Era di apocalisse deve essere andato male!! Ma secondo me fu un errore pubblicarlo prima de L’era di apocalisse!! Quindi, la vedremo mai ristampata? Inoltre, a suo tempo, fu pubblicato tutto il materiale disponibile su di essa?
4) Passando ai manga, possibile che nel 2010 siate gli unici a utilizzare ancora il formato “sottiletta”, per serie molto popolari poi, come Ken e Saint Seiya? Le uscite del Lost Canvas sono molto veloci in Giappone!
Grazie 100!
MANUELE BRACONCINI, Roma

Heh heh, non avevo davvero notato queste similitudini con gli eventi dell’Universo Ultimate, caro Manuele. Chissà se gli autori stessi se ne sono accorti? Trovo invece che lo S.H.I.E.L.D. e Nick Fury abbiano sempre avuto grossa importanza, viste le innumerevoli serie imperniate su di loro dagli anni 70 in poi… Risposte? Risposte:
1) 2) 3) per adesso, nessun progetto in merito. Sorry! Tutto il materiale a fumetti su L’era di Apocalisse è stato pubblicato in Italia, sì.
4) Se dai un’occhiata alle nostre classifiche, ti renderai conto che, insieme ad Angel Heart e Nana, Ken Le origini del mito e I Cavalieri dello zodiaco sono sempre in ottima posizione, quindi è lecito affermare che il formato economico sia ancora amatissimo dai lettori.

Ciao Max! Ho letto recentemente la risposta a una mail che parlava dell’uscita di Slam Dunk Deluxe 11. Sapevo fosse bloccata la serie, ma devo ammettere che avevo la speranza riprendesse a uscire. Dopo aver letto quella risposta ci sono rimasta molto male, perchè non comprendo una simile decisione. (…)
LAURA MAGOTTI

Purtroppo, non c’è molto da dire, cara Laura: la nostra terza edizione di Slam Dunk si è conclusa con il n. 10 perché non ha riscontrato il successo che ci aspettavamo. Mi spiace, ma ti assicuro che è stata una decisione molto sofferta.

Ciao Max, come va? Volevo chiederti se ci sara’ mai un bella ristampa di quel capolavoro di Devil di Miller, il fantomatico Marvel Omnibus oramai esaurito.

CARMINE


E’ già esaurito, caro Carmine? Wow. Per adesso, non è prevista una ristampa, ma so che parecchie fumetterie ne sono ancora provviste. Cerca bene anche nelle fiere dei comics. Ed è tutto per questa settimana!


Salve, seguo Naruto da anni e ho tutta la collezione completa della ristampa il mito. Credo che sia un opera bellissima, e voi siete fantastici con le vostre edizioni. Ma vorrei sapere naruto il mito rimarrà trimestrale per quanto tempo? C’è una possibilità che la prima edizione e il mito vanno a pari passo?
Vi prego ditemi almeno che non rimarrà trimestrale per tutto il 2010! Tre mesi da aspettare sono davvero tantissimi, per una ristampa. Ciao
Marco Andreozzi, Napoli

Ciao Marco! Grazie per i tuoi complimenti, mi rendo conto che è davvero difficile aspettare per una serie straripante come NARUTO, soprattutto vista la piega che stanno prendendo gli ultimi eventi… Guarda, anche io mi rodo nell’attesa, non credere, però purtroppo sai, quando si raggiunge la parità con le uscite giapponesi è così, non è che ci sia molto da fare da parte nostra… Purtroppo ormai il divario fra NARUTO e NARUTO IL MITO si è ridotto a una manciata di numeri e proprio per evitare di portare le due serie all’affiancamento, cosa inevitabile se avessimo ridotto la cadenza de IL MITO, abbiamo dovuto optare per una scelta trimestrale per entrambi. Guardiamola dal lato positivo: la pazienza aumenta l’appetito della lettura! ^_-

Salve

Vi scrivo per chiedervi gentilmente un chiarimento riguardo alla nuova opera di Kaori Yuki che uscirà a marzo: Orchestre Royale des Guignols.
Da quanto ho letto sulla rivista Anteprima di Gennaio 2010 l’opera verrà presentata sotto la collana “Kaori Yuki Presenta”. La mia domanda si pone proprio qua. Come mai il nuovo manga viene proposto sotto questa collana che ospita solamente volumi unici, mentre il manga prosegue tuttora in Giappone ed è appena uscito il volume 3 ?
L’opera a tutti gli effetti non è un volume unico e nemmeno una miniserie ma una serie a cadenza regolare, come Angel Sanctuary ad esempio.
Come mai questa decisione ? e soprattutto la serie verrà pubblicata con i vari volumi che usciranno in Giappone o si fermerà a 2 volumi ?

Aspetto una vostra risposta

Cordiali saluti

Ciao caro, intanto ti rassicuro assolutamente che il manga non si fermerà a due volumi. In patria ne sono usciti 3, e per ora sembra proseguire… Sul perché si sia operata la scelta di porla sotto la collana KAORI YUKI PRESENTA piuttosto che come monografico ammetto la mia ignoranza sulla questione, sono scelte interne commerciali che sicuramente avranno i loro motivi, ma che io personalmente non conosco. Sorry ;)
Gentilissimi,
premetto, e non penso sia mai inutile, che rispetto molto il vostro lavoro e, data la mia esperienza professionale, capisco le tortuosità della comunicazione professionale. Quindi complimenti per questa rubrica.
Capisco anche la frustrazione di non arrivare a rinverdire discussioni sugli aspetti più creativi del mondo manga, precipitando spesso nell’elenco delle ristampe richieste o previste. Posso brevemente dirvi di condividere in parte l’indicazione di un percorso più teso all’interesse verso la tensione creativa dei prodotti, l’emotività delle storie o delle scelte estetiche; suggerendo di non fossilizzarsi nell’impianto fisico di una stampa non sempre eccellente. Probabilmente questo stride con le implicite pulsioni del collezionismo, che è pure vostro mercato. Ma mi pare comunque una sottolineatura pertinente.
Nonostante i miei trentanni passati, non nascondo di seguire senza difficoltà un ampio raggio di serie: dalle opere di Oh! Great, a Eyeshield21 e Bleach, passando per Letter Bee, per arrivare a Urusawa e Inoue… e via dicendo. Cerco di conciliare il divertimento e l’empatia del sogno giovanile contro tutto e tutti, con le dure rielaborazioni del dolore, l’elaborazioni più disparate del limite, o la speranza più matura di resistere. E l’amore, certo. Il manga può dare e dire tanto di tutto questo e anche altro. Ripeto: ho passato i trenta, leggo Tezuka o Matsumoto, ma non mi vergogno di aver tatuato sul braccio il sigillo di Naruto. Perchè ci può essere una continuità nel mercato, o anche solo nel nostro leggerci tra le righe di storie così lontane, nelle premesse o negli sviluppi.
Detto questo, e spero renda l’idea di un punto di vista non bloccato su pregiudizi futili: tremo all’idea di arrivare alla ristampa del 9 di 20th Century Boys tra sette otto anni, visto che siamo al numero 3 ora dopo tanti mesi. Ma non è un problema di lagnarsi o fare ripicca. So solo che coerentemente a quanto detto, non leggerò la serie prima di averla completa, a meno che io non decida di non farla trovare a un mio figlio futuro, come tutte le altre opere che sto raccogliendo: a quel punto mi leggerò il numero 9 online e pace, mi libererò della serie.
Sarà un peccato, ma non vedo come fare altrimenti. Sappiamo bene che il volume arriva a costare 100 euro, se lo si trova per miracolo. E ho trentanni, sono un precario da na vita, non posso spenderli.
Bene, sperando esista una soluzione più razionale al problema, rinnovo i miei complimenti e faccio i miei auguri per i successi futuri.

Antonio

Ciao Antonio, grazie infinite per la tua lettera e la tua testimonianza… Io ho qualche anno meno di te, ma siamo lì, e francamente quando dico in giro che leggo manga e fumetti in genere lo dico con un esplicito orgoglio, perché sai che ti dico? Alle persone che ti puntano il dito dicendo che forse sei un po’ troppo cresciutello per dedicarti a queste cose sarebbe il caso di rispondere che magari invece sei semplicemente ancora in grado di sognare. E chi sogna non invecchia mai :D
Detto ciò, sulla ristampa di 20TH CENTURY BOYS sarei fiducioso. Non è di mia competenza dare anticipazioni sulle ristampe, perché, come ho già detto fino allo sfinimento, queste vengono decise solo due mesi prima dell’effettiva uscita dall’Ufficio Marketing e quindi non figurano con largo anticipo all’interno dei piani editoriali. Tuttavia, le ristampe dei primi 3 numeri fanno riferimento a giugno-luglio 2009 e marzo 2010, e all’appello per la tua collezione mancano ormai solo i numeri 4-5 e 9, se non ho capito male.
E’ difficile fare una previsione perché le ristampe vengono prodotte in base alla disponibilità e agli “slot” (passami questo termine aeroportuale) vuoti nei palinsesti di quel mese in particolare, per mantenere sempre un numero di uscite standard. Però io anche nella peggiore delle ipotesi non riesco sinceramente a vedere un’attesa di anni e anni, visto che nel giro di neanche 9 mesi ne hanno fatte già tre.

Buona sera. In questi ultimi 5 giorni mi sono imbattuto in un anime chiamato “History’s Strongest Disciples Kenichi”, e devo dire la verità è fantastico!! L’anime arriva fino alla 50esima puntata.. rispettivamente al 16 volume del manga. Solo che non hanno fatto una seconda serie anime ma il manga sta continuando ed ora sono al volume 34. La mia domanda è se per favore.. potreste farci un idea sopra.. ha venduto più di 9 milioni di copie e si è vero è il tipico shounen, ma è anche Commedia, Ecchi. E’ bellissimo!! Vi prego di tenere in considerazione la mia richiesta..

Arrivederci.


Grazie infinite per il suggerimento, anche se devo dirti che al momento questo manga non risulta in programma…

Ciao Marco. Parto senza indugi scusandomi in anticipo per la prolissità:

1- Ultimamente noto che un po tutte le case editrici italiane ci portano sempre più nuovi titoli con pochissimi numeri all’attivo in patria come mai? Sono già tutti finiti (domanda retorica) i manga interessanti con una serializzazione in fase avanzata o addirittura conclusa? Questa situazione potrebbe favorire in qualche modo il ripescaggio di quei tanti capolavori mai giunti da noi o che magari si sono persi nel limbo delle scelte editoriali sbagliate? Stesso dicasi per il recupero di alcuni classici già editi da noi, ma da tempo introvabili o confezionati in edizioni che potremmo oggi ritenere poco appetibili.

2- Nell’attuale congestionato panorama editoriale giapponese ormai, diciamocelo francamente, la qualità comincia a scarseggiare almeno se rapportata alle tonnellate di nuovi titoli sfornati continuamente. In tale contesto dove credo oggi sia, giocoforza, diventato molto più complicato notare i lavori di qualità rispetto a pochi anni fa, come si regola la Planet per scegliere i suoi nuovi acquisti? Si catapulta esclusivamente sui titoli conosciutissimi e di sicuro richiamo? Lo dico soprattutto pensando a opere come Bakuman, Code Geass o Astroboy. Con questo non voglio ovviamente affermare che i titoli famosi siano delle cavolate, anzi, solo non dormo la notte se penso a tutte le belle chicche che sicuramente noi lettori italiani ci stiamo perdendo (Piano no Mori, Nodame Cantabile, Hanada Shonen-shi, Full Ahead! Coco, Terra e…, Kyojin no hoshi, Karakury Circus, ecc) a causa dell’attenzione catalizzata dai soliti noti.

3- Oggi si confezionano generalmente delle edizioni più pregevoli rispetto a qualche anno fa, soprattutto se guardiamo il grosso dei prodotti da fumetteria. Però mi pare quasi che si stia abusando del ricorso alle sovraccoperte (spesso a discapito della qualità delle cover sottostanti) che sinceramente sembra servano solo (mi scuso per la malizia) a giustificare un innalzamento considerevole del prezzo, visto che fanno solo scena e non offrono sostanzialmente nulla di irrinunciabile. La copertina con bandelle non potrebbe costituire un’alternativa altrettanto dignitosa ed accattivante, ma più economica?

4- Ho notato comunque con piacere che ultimamente si cominciano a tenere in maggior considerazione le pagine a colori nei manga questo si che un extra che ritengo interessante, e lo vedrei bene in tutti i manga che seguo; a tal proposito rigira pure i miei complimenti a chi di dovere per la bella iniziativa riguardante il divertentissimo Eyeshield21.
Volevo per sapere quali sono, a monte, i normali impedimenti a tale aggiunta. Mettendo un attimo da parte i costi di produzione (che ovviamente aumentano), quel che pi mi preme sapere se gli editori nipponici permettono, almeno in teoria, l’inclusione di pagine a colori nei volumi italiani anche nel caso in cui i loro tankbon ne siano sprovvisti in quanto rimpiazzati dalle semplici traduzioni in gradazioni di grigio. E solo una questione, ad esempio, di pagare qualcosina in più per i diritti, o proprio la cosa non generalmente da loro permessa?

5- Sembra che qualcosa si stia sbloccando per il manga High School of the Dead, fermo da un bel po di tempo in patria. Si sa nulla di più preciso in casa Panini? Sapete con certezza se la sua pubblicazione riprenderà?

6- A quanto pare il particolarissimo Homunculus di Hideo Yamamoto terminerà entro lanno: ora riprenderete finalmente a pubblicare nuovi numeri? Altri progetti futuri per questo autore? Ci sono speranze per Ichi the Killer?

7- Piccolo rimprovero: come mai negli ultimi numeri di Bastard!! c’è stato uno evidente calo nella qualità di stampa? (i retini di Hagiwara per qualcuno son sacri! XD) Forse i tempi di pubblicazione biblici l’hanno ormai relegato nel limbo dei titoli di “super-nicchia” sui quali (ri-chiedo perdono per la malizia) meglio buttarsi al risparmio in fase di produzione?

Concludo manifestando il mio apprezzamento per le ristampe de L’Immortale e 20th CB (sperando soprattutto che continuino), due delle TANTE vostre serie leggendarie… nel senso che son diventate delle leggende metropolitane, e ormai alcuni numeri quasi non si sa se siano davvero mai esistiti ! :-P
Al riguardo Marco non ti faccio domande a cui non puoi ovviamente rispondere, ma auspico solo che prima o poi venga pubblicato un programma chiaro e completo e a lungo termine di ristampe, che consenta anche ai tanti acquirenti cauti di programmare seriamente lacquisto di questi ed altri capolavori. Complimenti quindi per la rubrica da te gestita, in quanto vedo che, a discapito del mio iniziale scetticismo, qualche miglioramento lo sta davvero portando… per non parlare poi della sua, socraticamente parlando, importantissima funzione catartica ;-) Ciao!

Oberon.

Ciao Oberon, lieto di sentirti! Passo subito alle risposte:


1- Beh, qui la risposta è presto detta. Ci si vuole tenere al passo con i tempi. Prendendo un manga di 10 anni fa, la cosa che immediatamente salta all’occhio rispetto ai manga di nuova generazione è l’evoluzione della tecnica grafica, di nuove strumentazioni e una nuova e più accattivante resa delle immagini. Per quelli della nostra età, tutto ciò riveste un livello assolutamente inferiore a quello che può essere rappresentato da una trama o da uno sviluppo narrativo di livello come quello di alcuni titoli “storici” cui ti riferisci, tuttavia è anche vero che la percezione è diversa per soggetti di età molto differenti. Diciamo che la nostra priorità è sicuramente di catturare sempre nuove fette di pubblico, e per far ciò bisogna essere al passo con quello che è l’appeal per le nuove generazioni di lettori, che è in costante evoluzione. Ciò non significa che non possano essere ripescate alcune pietre miliari del fumetto orientale, e ho già avuto modo di dare diverse rassicurazioni su questo punto… Vorrei poter anticipare qualcosa, ma vi chiedo soltanto di avere pazienza e non vi deluderemo! ;)


2- No, direi di no, non ci facciamo abbindolare dal successo o dalla moda del momento… Anche perché più di una volta è successo che titoli che hanno vantato una popolarità esplosiva in Giappone, poi in Italia non si sono visti accompagnati dal medesimo destino. Tutti i manga che vi proponiamo vengono prima letti e analizzati attentamente dal nostro staff, che si fa un’idea in prima persona di quel che potrebbe essere la percezione del lettore italiano, e poi valuta se può essere qualcosa di effettivamente accattivante per il nostro pubblico. E’ anche vero che, al di là della bellezza di un manga in sé, si deve anche valutare la sua appetibilità commerciale.
Per farti un esempio molto sciocco, che spero mi passerai, ovviamente ognuno riconoscerebbe la qualità sia delle canzoni di Vasco Rossi che di quelle di Branduardi, o De André, o Guccini, ma commercialmente parlando il primo sovrasta sicuramente gli altri tre rivolgendosi a un pubblico più vasto. Essendo noi un’azienda che pubblica a scopo di lucro, l’appetibilità commerciale è ovviamente per noi una questione irrinunciabile. Le chicche ci sono state e continueranno ad esserci, ma in termini di proporzione il discorso è quello che ti ho fatto.


3- Tecnicamente sì, potrebbe rappresentare un’alternativa… Ti premetto che non sono la persona più adatta a rispondere a questo tipo di domande, più che altro posso darti un parere personale, ma ti prego di prenderlo come tale. Io credo che quando si deve optare per una scelta piuttosto che per un’altra, di solito si cerca di dare al lettore quello che il lettore vuole. E’ indubbio che la sovraccoperta vanti un fascino particolare agli occhi del lettore, che la si chieda sempre con grande entusiasmo, e visto che la cosa si coniuga anche con un guadagno maggiore da parte dell’editore, visto che al lettore non dispiace magari pagare quei 60 cent in più per avere un’edizione di quel tipo, a quel la scelta viene anche facile.


4- Per risponderti molto brevemente: non possiamo fare come vogliamo. Noi siamo semplici licenziatari, ma l’editore nipponico deve sempre e comunque dare il suo via libera a un’edizione che noi gli sottoponiamo. Edizione che viene, ovviamente, vagliata sotto tutti i punti di vista. Figuriamoci includere qualcosa di nostra iniziativa… :)


5- Sì, abbiamo dato recentemente l’annuncio ufficiale tramite il nostro spazio news che la serie riprende ufficialmente a marzo dopo 12 mesi di pausa.


6- Mi spiace ma no…


7- No no, non credo assolutamente che si tratti del discorso di super-nicchia cui alludi :D Sinceramente non ho avuto modo di visionare in prima persona l’ultimo volume di BASTARD! quindi non saprei dirti, però come al solito prendiamo visione della cosa e valutiamo nel caso cos’è che non ha funzionato per porvi rimedio se necessario già dal prossimo numero, come già fatto per diversi titoli recentemente. Quindi grazie per la segnalazione!


Chiudo con un saluto, rivolto a te e a tutti quanti continuano a scriverci, e un ringraziamento perché questa rubrica che forse per molti potrà essere sempre uguale a se stessa (ma non per mia colpa, che anzi vi ho invitato a essere variegati nelle vostre domande, scusate se lo sottolineo) ma per noi è molto utile perché ci permette di intervenire tempestivamente su problematiche che magari, vista la quantità della nostra produzione, potrebbero non balzare all’occhio immediatamente.


Grazie a tutti, e alla prossima!

Bookmark the permalink.

One Comment

  1. Great info im glad i found this thanks.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>