Play-Asia.com - Buy Games & Codes for PS4, PS3, Xbox 360, Xbox One, Wii U and PC / Mac.

Civil War II: num. 5 Recensione

Civil War II. 3, 2, 1 Ciak Azione! Il quinto numero è tutto quello che Bendis non ci aveva ancora dato, ma quello che tutti volevano: Azione!

Prima di iniziare la nostra recensione al numero 5 della miniserie Marvel vi ricordo che i precedenti appuntamenti con i primi numeri di Civil War II sono pubblicati su cartoonMag a questo link attivo.

Il quarto numero (alla fine del quale si colloca Civil War II: Scegli da che parte stare #2) è stato il preludio e l’incanalamento delle vicende verso la battaglia odierna.

Le due fazioni ormai ben contrapposte si danno battaglia, Nova e Luke Cage tentano di sbarazzarsi di Blue Marvel, Venom si scaglia contro Miles Morales che attaccherà a sua volte Rocket Raccon, insomma un susseguirsi di scambi di colpi tra quelli che una volta erano alleati di diverse battaglie.

Continua inoltre oltre che lo scontro fisico il dibattito morale tra Tony Stark, sempre più convinto delle sue idee supportate dalle sue scoperte, e Carol Danvers alias Capitan Marvel ormai accecata dai propri doveri.

Nel momento in cui Guardiani della Galassia sono venuti in aiuto di Danvers nel precedente numero gli equilibri delle due fazioni erano ristabiliti, equilibri che tenderanno a smontarsi nel momento in cui gli Inumani decideranno di partecipare allo scontro per aiutare Capitan Marvel.

L’aiuto del gruppo però sarà vano in quanto nel momento preciso in cui Tony Stark le sta prendendo di santa ragione da Carol, Ulysses, fautore della crisi attuale dell’universo Marvel, con una sorta di nuovo potere bloccherà tutti i presenti e li porterà in una nuova visione… tra lo stupore e l’annichilimento di tutti i presenti Capitan Marvel dichiarerà in arresto Miles Morales.

Le due storie in appendice in questo numero sono hanno come protagonisti la, la prima, l’Alpha Flight e il primo ministro canadese scritta da Chip Zdarsky (Sex Criminals) e disegnato da Ramon Perez mentre la seconda scritta da Enrique Carrion e disegnata da Annapaola Martella vede protagonista Collen Wing.
Eccelente, anche se di stili completamente diversi, la prova dei due disegnatori.

Questo nuovo capitolo della guerra civile di casa Marvel è un buon numero, che riesce nel minimo tentativo a tagliare la tensione creatasi dal numero zero ad oggi e che si fa leggere abbastanza bene.

Se volessimo trovare il pelo nell’uovo probabilmente potremmo lamentarci di qualche dialogo di troppo e della poca crudezza della battaglia carente in alcuni casi e sicuramente si poteva dare di più in alcuni confronti che sarebbero potuti essere caratterizzati da una maggiore epicità e messi in risalto per l’importanza degli stessi come Venom contro Morales.

Da prassi il lavoro di Bendis mentre Marquez matura pagina dopo pagina trovando i suoi apici in delle splash page da vero piacere per gli occhi.

Se è bastata l’azione in questo numero?

Bhè decisamente no, uno scontro durato davvero poco ma che apre altri spunti per i capitoli successivi, la visione di Ulysses porterà sicuramente a nuovi scenari e perché no a qualche voltabandiera di qualche fazione precisando che come non mai fino a questo punto i tie-in previsti ed usciti sulle diverse testate della Casa delle idee risultano sempre più essenziali anche solo per capire le motivazioni che hanno spinto e che spingeranno i diversi eroi a porsi e spalleggiare per una tale fazione.

Non ci resta che aspettare i prossimi numeri per capire i possibili risvolti sperando che da qui in avanti si possa rivalutare questo evento criticato da molti fan e che per ora non riesce a risultare all’altezza della prima saga omonima.

Commenta questo articolo