Play-Asia.com - Play-Asia.com: Online Shopping for Digital Codes, Video Games, Toys, Music, Electronics & more

Gundam Versus: Anteprima #2

Seconda parte per la nostra Anteprima sulla Beta di Gundam Versus

  • Nome completo – Gundam Versus
  • Piattaforme – PlayStation 4
  • Producer – Bandai Namco
  • Developer – Bandai Namco
  • Distribuzione – Digitale / Disco
  • Data di uscita – 29 Settembre 2017
  • Genere – Picchiaduro/Action
  • Versione testata – PS4

Precendemente vi avevo parlato in anteprima della Beta di Gundam Versus per Playstation 4. (LINK)

Il nuovo capitolo della serie Gundam Versus uscito in Giappone il 6 luglio è disponibile nel resto del mondo in open beta dal 2 al 4 settembre, mentre la release completa è prevista il 29 Settembre.

Dopo aver provato le modalità online a cui non ero riuscito a giocare per mancanza di avversari e problemi tecnici durante la mia anteprima, ho trascorso questo week-end con altre persone.

Ci sono due modalità principali multiplayer, la modalità classica Versus di 2 contro 2 e la modalità partita libera.

Quest’ultima può essere giocata sia 1 vs 1, 2 vs 2 o 3 vs 3 sia con persone trovate su internet o con i propri amici. In questa modalità è possibile anche variare i parametri che nella Versus sono fissi: come ad esempio il tempo prima del timeout o il cumulativo dei punti.

In Gundam Versus ogni mobile suit ha un valore in punti che rappresenta la sue abilità resistenza e potenza, ma in caso di distruzioni il valore viene detratto da un monte di punti da cui si attinge.

Ad esempio ho 600 punti e scelgo un Mobile Suit da 500 punti (Normalmente i più famosi e potenti delle varie serie,ad esempio il Gundam Unicorn) se sconfitti una volta possono portare alla sconfitta instantanea, mentre se scelgo un mobile suit da 200 punti (i classici robot che vengono distrutti a ondate nelle varie serie) ho tre possibilità per poter essere distrutto prima di perdere.

Questa meccanica rende quindi la scelta del Mobile Suit una componente strategica chiave nel picchiaduro di Bandai.

La differenza fondamentale tra la partita libera e quella versus che la seconda può essere considerata competitiva in quanto presenta sempre le medesime condizioni di gioco.

Concludendo, dopo aver giocato anche le modalità online che non ho potuto provare nel precedente articolo posso dare un giudizio più completo sul gioco.

La parte offline cerca di rappresentare la storia delle varie serie, ma in realtà non offre molto ai fan, visto che manca per ora degli intermezzi che aiutano la fruizione della narrazione. La difficoltà molto semplice e non selezionabile la rende quasi un percorso obbligatorio di incontri che vengono superati con estrema facilità.

Nella modalità survival offline, non avendo trovato nessuno per provarla a fondo online, non era possibile selezionare le modalità più difficili, e la difficoltà normale rende tutto molto semplice per la presenza del compagno controllato da una CPU troppo esuberante, che lascia poco spazio al giocatore di poter agire. Trovo molto interessante il fatto che i Mobile Suit variano il proprio stile di gioco se a pilotarli sono gli eroi della serie oppure quelli generici.

Ma è nella modalità online che ho trovato molto interessante e strategico il gioco, in quanto ogni Mobile suit presente è caratterizzato profondamente, non solo come armamento ma anche come risposta nei controlli. Si tratta del vero cuore del gioco, capace veramente di replicare l’epicità degli scontri visti nelle varie serie animate di Gundam, garantendo ore di divertimento se affrontata in compagnia o contro un amico.

Commenta questo articolo