Play-Asia.com - Play-Asia.com: Online Shopping for Digital Codes, Video Games, Toys, Music, Electronics & more

Gundam Versus: Anteprima #1

La Beta di Gundam Versus arriva finalmente in Europa. Ecco le nostre prime impressioni sul nuovo picchiaduro di Bandai

  • Nome completo – Gundam Versus
  • Piattaforme – PlayStation 4
  • Producer – Bandai Namco
  • Developer – Bandai Namco
  • Distribuzione – Digitale / Disco
  • Data di uscita – 29 Settembre 2017
  • Genere – Picchiaduro/Action
  • Versione testata – PS4

Gundam Versus per Playstation 4 è l’ultimo della serie Gundam Vs. Molto nota in patria, nata principalmente nei cabinati, successivamente sulla console portatile di Sony PSP, insieme a molti altri giochi del franchise, fino ad arrivare ai capitoli Gundam Vs Extreme per Playstation 3 e il recentissimo Gundam Extreme Vs. Force per Psvita.

La sua ultima incarnazione è dal 2 settembre fino al 4 in Open beta su Playstation 4. Una modalità limitata in quanto il gioco completo è già stato rilasciato in Giappone il 6 Luglio, e debutterà solo il 29 Settembre da noi in Europa.

Le modalità principali disponibili sono:

– Match Online

– Battaglia Finale (il classico survival mode) con 30 battaglie offline o 15 online

– Battaglia Prova (modalità storia)

– Battaglia Libera (Il versus mode tradizionale)

Non ho potuto provare le modalità online per la carenza di giocatori, se trovavo un giocatore fuori dalla mia regione non riuscivo a entrare, e nella mia regione non si trovava nessuno per completare la stanza. Quindi mi limito a parlare per il momento della parte offline.

La scelta dei mobile suit giocabili e di quelli che puoi avere come Striker sono differenti, ci si può trovare davanti al fatto di avere i propri personaggi preferiti presenti, ma non è possibile averli giocabili. Questo meccanismo viene anche incrementato dal mercato dei DLC che conta a solo due mesi dall’uscita, aver raggiunto quota 10 per la versione Giapponese.

Sono rimasto profondamente deluso al momento dal gioco, come problemi comuni alle due modalità riguarda la difficoltà, il compagno che hai rispetto al pilota della CPU è sempre molto più forte per quanto sia lo score differente. Anche i controlli rendono il gioco molto semplice, ad esempio tenendo premuto R2, il mobile suit corre verso il nostro bersaglio e automaticamente da un colpo corpo a corpo, senza neanche voltarsi o fare altre operazioni.

Ho trovato fastidiosa la voce di Haro (la mascotte robotica della Sunrise) e il volume troppo alto, che va a coprire le voci dei vari personaggi.

Nella modalità storia, è disponibile un solo percorso, ed è praticamente “automatico”. I robot nemici vengono abbattuti da un colpo. I boss del livello necessità di un po’ più di dedizione, ma posso dire tranquillamente che 2 o 3 colpi bastano per distruggerlo. Il miniboss di metà percorso non fa altro che volarci sopra per distribuire altri nemici da distruggere. La struttura continua in maniera molto simile fino al boss finale, anche lui è un tipo volante, ma invece di sganciare nemici, ci spara contro con i suoi laser. Questi si evitano facilmente, ma in ogni caso è possibile abbatterlo senza morire usando le armi a lungo raggio.

Nella modalità “Battaglia Finale” anche se il livello del partner è abbassato a 200, se vengono scelti dei compagni con il punteggio più alto o particolarmente forti, rendono gli scontri fin troppo semplicistici. Le 30 ondate offline sono piuttosto monotone, e la presenza di un partner coniugata alla poca resistenza dei nemici offrono poco mordente in termini di sfida.

La progressione degli stage è intervallata da stage bonus speciali o boss, in cui si combatte da soli, ed è in queste occasioni che il livello di difficoltà alza la sua astiscella. Sfortunatamente essendo stage bonus, la sconfitta non si traduce in un game over, ma si viene ricompensati con un minimo di punti invece di avere il punteggio completo del bonus.

Commento finale

Tirando le somme della prova, e mancando ancora della componente online che spero di riuscire a provare nei prossimi giorni, se comincia ad esserci gente in questa regione o vengono risolti i problemi tecnici, sono piuttosto critico riguardo la difficoltà. Il compagno di avventure che abbiamo è sempre troppo di supporto, anche se è possibile effettivamente impartirgli ordini per impostare una posizione difensiva.

Spero che tutto questo sia solo nella versione trial per invogliare le persone ad entrare nel mondo di Gundam e non farle scappare con una difficoltà troppo alta, dato che sono disponibili solo una parte dei contenuti, ma al contempo è presente il roster completo composto da ben 94 Mobile Suit.

Commenta questo articolo