Play-Asia.com - Play-Asia.com: Online Shopping for Digital Codes, Video Games, Toys, Music, Electronics & more

Stefano Labbia: intervista all’autore della graphic novel “Killer Loop’s”

Abbiamo intervistato Stefano Labbia autore delle due graphic novel Killer Loop’s e Kremisi.

Quando è iniziata la tua passione per il disegno?

Premetto che le tavole di Killer Loop’S saranno realizzate da un team di giovani disegnatori: io mi limiterò a scrivere soggetto e sceneggiatura. Ma… la tua domanda non è sbagliata. Sin da piccolo assieme alla scrittura coltivavo il sogno di saper disegnare al pari di Gil Kane, John Romita Sr o altri maestri dell’arte del disegno.

Sono arrivato, ovviamente, a meno di un decimo della loro abilità: questo significa che la passione da sola non basta per eccellere. In questo caso ci vuole manualità ed abilità insite in noi. La tavola da Voi pubblicata è di un giovane illustratore, Giogiò. Per Killer Loop’S: Kaos, invece, le matite e la china saranno affidate a Francesco Grieco.

Quanto tempo c’è voluto per portare a termine il progetto Killer Loop’s? E Kremisi?

Di Killer Loop’S ho chiuso in meno di due mesi i primi due volumi del ciclo “originale” di Kimberly. Poi è nata l’idea di Killer Loop’S: short stories volume #1, sempre affidato alle matite di validi e giovani illustratori italiani.

Assieme a Francesco invece, stiamo lavorando al mini albo da 50 pagine con protagonisti i comprimari del microcosmo di Kimberly, killer con un super senso (quello dell’umorismo) maltrattato, picchiato, ed al centro, a sua volta, delle “attenzioni” dei “colleghi”. Dopo essersi scontrato con una gang malavitosa giapponese, su Kimberly viene emessa infatti una taglia sostanziosa. La caccia all’uomo, così ha inizio…

Kremisi invece è un progetto “collaterale”. Un anno e mezzo fa era in cantiere con un editore romano, una graphic novel a sfondo supereroistico da me ideata. Purtroppo non se ne fece nulla, dopo oltre nove mesi d’attesa… Kremisi è una costola di quel progetto perché i due vivono nello stesso universo – mondo… e premetto: NON è il “solito” comics di supereroi.

Qui chi muore, ad esempio, non torna in vita! Per esempio… Un editore giovane ma caparbio è interessato al progetto ed ha manifestato spesso la volontà di realizzarlo.

Di seguito due tavole di Kremisi

Kremisi, qualche informazione sul personaggio attraverso una breve sinossi.

Jackson K Moore/Kremisi: (tuta rossa, guanti e stivali neri, benda rossa o mascherina da ladro sul viso, K sul petto nera) Jackson è un metalmeccanico newyorkese di origini afroamericane sui trent’anni. Ha un figlio pre adolescente ed è vedovo.L’esplosione di un laboratorio segreto, presente negli scantinati di un palazzo lo travolge mentre una sera sta andando a lavoro.

L’uomo rimane ferito e strane sostanze confluiscono nel suo corpo.
Scopre, successivamente di potersi trasformare in kremisi un super essere in grado di fare qualsiasi cosa gli passi per la mente. I suoi poteri sono infatti illimitati. Salvo quello della conoscenza.

Commenta questo articolo