Play-Asia.com - Buy Games & Codes for PS4, PS3, Xbox 360, Xbox One, Wii U and PC / Mac.

Giorgia Vecchini, non solo cosplayer…

Ciao Giorgia, bentrovata e grazie per essere qua con noi su CartooMag. Nel 1997 interpreti Sailor Mars e seguendo la corrente di “realismo” nel cosplay giungi sino ad oggi. Sei famosa in tutto il web e non solo, qual è la tua visione del cosplay oggi in Italia? Abbiamo qualche cosa da invidiare ai cosplayer esteri?

E’ chiaro che non si puo’ fare di tutta l’erba un fascio, ma mediamente i cosplayer italiani hanno raggiunto un alto livello, prova ne sono, ad esempio, i numerosi premi che i nostri rappresentanti racimolano nelle varie gare internazionali, ma basta frequentare le fiere, per ecellenza come Lucca Comics o Romics, per rendersi conto da soli della perizia di alcuni costumi. Se a livello costumistico ci possiamo battere alla grande, siamo forse un po’ piu’ carenti sul piano dell’interpretazione; in linea di massima al cosplayer italiano interessa di piu’ la spettacolarità del costume che la performance in sè, mentre in rete si vedono video stranieri dove a discapito magari di un costume meno particolareggiato, ci sono esibizioni, acrobatiche o molto sceniche, comunque di altissimo livello. Questo pero’ non è da imputare unicamente ai cosplayer; ancora oggi, molto spesso, i palchi dei vari eventi che ospitano il cosplay, non sono assolutamente attrezzati nè a livello di regia, di luci, di impianto audio per poter offrire uno spettacolo di questo tipo. Inoltre all’estero va molto di moda anche un certo tipo di foto, pesantemente postprodotta, ma comunque con classe, che esalta in maniera spettacolare il costume e la posa del soggetto, creando veri e propri fenomeni di culto, mentre in Italia, sebbene eccellenti fotografi negli ultimi anni si siano accostati al cosplay, tranne in rari casi (tra cui mi sento di citare Cesare Marino), l’approccio fotografico (che poi è il nostro biglietto da visita) è ancora molto classico e meno spettacolare.

I cartoon sono un filo conduttore nella tua vita, sin da bambina seguivi le serie animate giapponesi anni ’80. Attualmente c’è qualche serie che segui e che ne pensi della nuova generazione di cartoni in 3D?

Attualmente sono piu’ orientata sui manga, seguo numerose testate, una ventina almeno, di vario genere; a parte evergreen come i Simpson, gli ultimi anime che ho seguito con piacere sono stati ” Le situazioni di Lui e Lei “e “CowBoy bebop” oltre che One Piece, mi han parlato bene di Gurren Lagann, magari vedo di recuperare :). Quanto al  3d, mi spiace, ma preferisco di gran lunga il 2d, specie quando, come purtroppo spesso accade, il 3d è uno sfoggio di tecnica (a tratti pure fastidioso) un pò fine a se stesso, che non toglie o aggiunge nulla al prodotto in sè; magari in futuro avra’ senso, ma per come la vedo ora, non mi emoziona e se posso scegliere tra le due versioni, non ho dubbi.

Fai parte della band Le canne di Sampei, nuovi appuntamenti?

Certamente, le nostre prossime date saranno a Rodigo (Mantova) sabato 12 maggio, poi domenica 13 maggio a Bologna e, tra le altre, sabato 2 giugno in collaborazione con Videogames Party, alla fiera del fumetto di Novegro (Milano). Vi ricordo il nostro sito internet : www.cannedisampei.com e la pagina facebook per restare aggiornati circa i nostri appuntamenti : http://www.facebook.com/pages/Canne-di-Sampei/242694785028.

Ti abbiamo visto ospite nella trasmissione di  Quelli che il calcio, com è stata questa esperienza?

E’ stata una collaborazione un po’ casuale; diciamo che avendo gia’ fatto qualcosa in Rai la stagione precedente (Stracult e Base Luna su Rai 2), e poichè il mio essere cosplayer incuriosiva un po’ la produzione, mi hanno chiamato per alcune puntate in veste di “tifosa” per il Chievo Verona, che milita appunto in serie A. E’ stata la prima volta che prendevo parte a una diretta, i rirmi sono serratisismi e la conduzione incalzante, a tratti caotica per via della marea di ospiti che si alternano a ritmo frenetico, e i vari  collegamenti dagli stadi italiani, ma il Trio medusa mi fa troppo ridere :). Puo’ essere che da qua al 13 maggio, ultima data di campionato, mi rivediate ancora :).

Qual è il tuo rapporto con la tecnologia? Hai un sito ricco di foto, gallery e un forum seguito da moltissimi fan, per chi come te pratica cosplayer ritieni che il web sia un buon mezzo di diffusione?

Il web per il cosplayer è fondamentale, per farsi conoscere, per condividere le proprie creazioni, ma anche per trovare spunti interessanti per i personaggi che si vogliono realizzare. Un sito personale è sempre un buon biglietto da visita, se seguito e aggiornato con regolarita’ (il mio sta subendo finalmente un pensate restyling, spero che la versione 2.0 di Giorgiacosplay sia prossima a decollare), ma è innegabile che i social network oramai la facciano da padrone e abbiano decretato la morte non solo di tanti forum dedicati, ma anche di siti personali, purtroppo. La gallery sul social network è immediata e immediatamente condivisibile; esistono inoltre molti siti dedicati al cosplay dove è possibile interfacciarsi con cosplayer di tutto il mondo, per scambiarsi consigli, opinioni, idee, alcuni specifici come Cosplay.com, il piu’ longevo e antico, altri piu’ generalisti ma comunque con un buon riscontro, come Deviant Art. L’autopromozione passa proprio dal web, e non nego che io stessa, volente o nolente, ci passo diverso tempo, o meglio cerco di ottimizare i tempi morti, tipo i frequenti spostamenti in treno, per dedicarmi alle pr e alla promozione. Inoltre non è da sottovalutare la diffusione degli smartphone e dei tablet e il nuovo linguaggio che questi mezzi hanno introdotto; iniziano ad esistere alcune app specifiche proprio per questa tipologia di prodotti e pare che presto ne avro’ una tutta per me :).

Fai parte del cast di Contactoons, la trasmissione dedicata ai ragazzi in onda sul canale AIR, puoi raccontarci qualche cosa cosa? Com è nata l’idea di questa collaborazione e qual è il tuo ruolo?

Esatto!. Beh considerato che come tutti i ragazzi degli anni ’80 sono cresciuta con Bim Bum Bam, quando Santo Verduci mi ha proposto di co-condurre un programma per ragazzi, beh non ci ho pensato due volte. Ero in contatto con Santo gia’ da un po’ tramite Facebook, e al via della nuova stagione di Contactoons, una delle ragazze del team non era piu’ disponibile per rinterpretare “Roseau” (questo il nome del mio personaggio, anzi del mio “Element”), così ha chiesto a me di subentrare al suo posto. In questo programma il mio Element, dominato dal colore azzurro, si occupa dello sport, di spiegare e far conoscere ad ogni episodio uno sport diverso ai ragazzi, oltre che ovviamente di lanciare i vari cartoni animati.

Piccola curiosità, sei un’amante dei gatti. Nella cultura giapponesi i Neko sono portatori di buona fortuna, che rapporto hai con i felini domestici?

Li adoro. Ne ho sempre avuto  per casa da che ho memoria, siamo una famiglia di “ailurofili” incalliti da generazioni e generazioni (mi si dice), e tutto sommato, la mia attività’ lavorativa non dovesse decollare, mi vedo benissimo a fare la gattara come la sign. Eleanor Abernathy nei Simpson :).

Al momento a cosa stai lavorando?

Se parliamo di cosplay, sto lavorando a Black Widow, Juclecia di Magna Charta e a una versione speciale di Nico Robin, ma non sono costumi che vedrete presto, perchè servono per una collaborazione speciale….che ne prevede altri 9…

Domenica 22 aprile sarai la presentatrice al Far East Cosplay Contest, previsioni? Cosa puoi dirci dei tuoi prossimi impegni?

Le previsioni meteo non sono molto incoraggianti, se di queste stavamo parlando ^_^, per il resto, beh è la mia prima volta al Far East Film Festival, ma dalle foto che ho visto delle precedenti edizioni, la location sembra molto suggestiva, e inoltre è un evento un pò sui generis, dato che non è strettamente connesso ad una fiera del fumetto come invece spesso accade. Sono anche molto incuriosita dalla mostra cosplay tenuta dai due eccellenti fotografi Demis Albertacci e Paolo Cellamare, che ho il piacere di conoscere di persona, che tappezzeranno tutta Udine dei loro scatti meravigliosi. Per quanto concerne i miei prossimi lavori, sono impegnata su piu’ fronti. Continuo la mia collaborazione con la sit com “Gamers”, dedicata al mondo dei videogames, che potete trovare sul canale You Tube dedicato, o anche su Odeon Tv, durante il programma Game Time.
Fino al prossimo febbraio saro’ sui video di tutti gli store Mediaworld e Saturn d’Italia con un programma informativo sui Videogames, affiancata da Saimon Paganini, e stiamo lavorando alla puntata zero di un programma tv in cui anche i cosplayer saranno coinvolti, ma per ora il progetto è ancora Top Secret :). Mentre i prossimi appuntamenti strettamente legati al cosplay per me sono i seguenti :

FAR FILM EAST FESTIVAL -UDINE (Domenica 21 Aprile)
FESTIVAL FUMETTO NOVEGRO c/o VIDEOGAMES PARTY ( Sabato 2 e domenica 3 giugno)
COMICON ( San Diego, USA) 13-14-15-16 luglio
PARCO SIGURTA‘ (Domenica 2 settembre) grande appuntamento con i cosplayer presso il parcoGiardino piu’ grande d’Europa, 6° edizione, e concerto Cristina D’avena.

Una domanda che vuoi farti e che non ti hanno mai chiesto? 🙂
Hai dei superpoteri? A volte credo proprio di si…oppure tanta Red Bull (light, s’intende) ^_^

Ti ringrazio per l’attenzione e per la disponibilità, ti faccio i miei migliori auguri per il tuoi lavoro e per le tue passioni.

Qui trovate la nostra prima intervista rivolta a Giorgia Cosplay che, fra l’altro, ha interpretato la versione in carne e ossa della nostra mascotte Mira

Veronica Lisotti: Google+

Commenta questo articolo