Play-Asia.com - Play-Asia.com: Online Shopping for Digital Codes, Video Games, Toys, Music, Electronics & more

Nunzio Cafagna: il disegno, dai banchi di scuola al Pande

29428_4757027534558_47820479_n

Nunzio Cafagna oggi a CartoonMag, bentrovato. Raccontaci qualche cosa di te e quando nasce la passione per il disegno.

Ciao sono Nunzio Cafagna, ho quasi 26 anni ed abito ad Asti… tengo a precisare che sono adottivo di Asti visto che sono nato ed ho passato quattordici anni della mia vita a Barletta (bat)… Da qualche anno sono studente, frequento le  lezioni serali (indirizzo elettrotecnica) e quest’anno dovrò affrontare la maturità e sono anche allievo della scuola internazionale di Comics a Torino, in entrambi i casi sono all’ultimo anno ( quindi doppio esame ). La passione per il disegno posso dire sia nata durante il primo periodo delle elementari, quasi per gioco oserei dire… Tutto quello che ricordo è che la maestra aveva assegnato ad un mio amico (anche lui bravo con la matita) il compito di disegnare alla lavagna un coniglio. Io presi la cosa come una sorta di sfida e decisi di provare a fa qualcosa di meglio. Ecco da li si può dire sia nata la passione, nel tempo poi la cosa si è evoluta. Infatti in ogni luogo da me frequentato cercavo di lasciare un segno: muri, banchi di scuola, colonne e quant’altro, erano diventati i miei fogli di carta… e le maestre si lamentavano costantemente del fatto che mentre loro spiegavano io non facevo altro che disegnare 🙂

pandassin's creed

Hai dei personaggi, fumetti, manga, videogiochi a cui sei particolarmente legato? Cosa disegni solitamente?

Si i manga li evito, cioè li disegnavo, li guardavo e li guardo ancora in tv, li leggevo (ogni tanto) quando ero ragazzino ma poi ho deciso di cambiare stile. Andando in ordine di cose, ho talmente tanti personaggi preferiti (a cui sono affezionato) che non saprei da dove cominciare, spaziando qua e la tra i generi… I miei best sono: Paperino e la sua controparte supereroistica PKappa, Spiderman, Batman, Xmen e la maggior parte dell’universo Marvel e Le Tartarughe Ninja (visto che da bambino avevo un sacco di loro giocattoli e seguivo ogni cosa su di esse). Adoro il cinema e in particolar modo i film d’animazione PIXAR E DREAMWORKS, mi piacciono i film spaghetti western e si, sono anche un accanito videogiocatore quando voglio. Mi piacciono le serie: GTA, Prince of Persia, Assassin’s Creed, Infamous, giochi di guida automobilistica, sparatutto di guerra come Battlefield e Call of Duty ecc… Di solito quando disegno cerco di non fare sempre le solite cose, anche se da qualche anno a questa parte qualche amico, scherzando, dice che disegno solo Panda… e non è assolutamente vero :). Mi cimento con i supereroi, i dinosauri , visto che ne sono attratto fin da bambino, disegno gli animali. Ecco gli animali antropomorfi direi che sono quelli che vanno per la maggiore, anche se nel corso degli ultimi anni ho preso confidenza anche con le figure umane ( fino a qualche tempo fa ero impacciato a disegnare le persone), mi piace anche creare mostri quando mi va 🙂

pande sagomato 2

Però il Panda è uno dei tuoi personaggi di punta! Puoi raccontarci come nasce l’idea di questo personaggi a cosa ti sei ispirato, insomma la sua carta d’identità?

Già, il panda, o come lo chiamo io, il PANDE, è il mio biglietto da visita. L’idea è nata all’incirca dieci-undici anni fa, avevo 15 anni e frequentavo la scuola di fumetto di Asti. Ricordo che dovevamo preparare una serie di strisce umoristiche ed io non sapevo quale personaggio utilizzare. Decisi così di ispirarmi ad un lavoro creato da un mio ex compagno di corso, che raffigurava una bambina abbracciata ad un panda. Da li l’idea del Panda come personaggio, all’inizio ovviamente aveva un altro stile grafico, meno curato di come lo vediamo oggi, poi col tempo direi che è decisamente migliorato. All’inizio poi era stato pensato come un personaggio di fumetto comico a cui gliene ne capitavano di ogni! La trasformazione vera è propria è avvenuta tra il 2009-2010: avevo abbandonato le matite al chiodo (come si dice) e non disegnavo più da due anni e mezzo circa), cioè mi limitavo a fare dei piccoli scarabocchi e nulla più.

Mi ricordo che ero al lavoro (fino a tre anni fa ero operaio specializzato in fabbrica ) e mentre la macchina lavorava automaticamente, decisi di provare a realizzare un panda apportandogli delle piccole modifiche. Nel frattempo poi nella testa cominciavano a nascere le idee per la storia che si sarebbero poi evolute in quello che è”  PANDEMONIO & i figli di Madre Natura edito dalla EDIZIONI VOILIER”. Ovviamente è stato possibile realizzare il tutto solo grazie all’intervento di Andrea Mosca, scrittore e sceneggiatore del fumetto, a cui io ho affidato le mie idee mettendole per scritto, e al colorista Massimo Cavenaghi già attivo  nel settore della colorazione, conosciuto su un blog per disegnatori e che si è subito dimostrato una persona affidabile. Ho avuto molta fortuna quindi nel trovare ottimi compagni di viaggio.

Pandemonio NY (ita)

Ci sono dei personaggi e delle case editrici con cui sogni di poter collaborare?

Innanzitutto spero di poter raggiungere le Americhe un giorno … spero di poter lavorare con la Disney o magari la Warner Bros ( adoro fin da piccolo sia i personaggi legati al mondo disneyano che i Looney Tunes). Il mio sogno sarebbe quello di lavorare o come disegnatore per Topolino o magari come character designer per l’industria videoludica o per la Pixar e la Dreamworks.

studio pandemonio (colore)

Cosa utilizzi per i tuoi disegni?

Metodo classico: matita e fogli di carta,  che poi inchiostro sempre a mano e poi modifico/coloro al PC o a mano con gli acquerelli. Un giorno vorrei poter provare le brezza di poter lavorare direttamente sul pc con una Wacom Cintiq.

MARVIN studio

Per chi come te ha questa passione per il disegno, che valore assume poter seguire una scuola dedicata a questa passione?

Credo sia fondamentale, non tanto per i metodi che gli insegnanti cercano di lasciare agli allievi, ma più per un criterio di confronto. Cioè, ti spiego meglio: credo che le scuole di fumetto siano un luogo dove potersi confrontare con altre persone (magari più brave) cercando ogni qualvolta di superarle. Io la mia esperienza ai corsi di fumetto l’ho sempre vissuta in questo modo, ovviamente bisogna anche fare molti sacrifici.

Che rapporto hai con il web anche in merito alla tua attività di disegnatore?

Se non fosse stato per il web io non credo avrei mai pubblicato un fumetto tutto mio. Penso che facebook sia comunque un’ottima vetrina su cui farsi pubblicità la stessa cosa vale per il blog personale, l’account su deviantArt, aiuta molto il web basta solo sapersi fare pubblicità.

studio Bufo (colore)

Al momento a cosa stai lavorando?

Ho messo da parte il PANDE (credo comincerò a lavorare al secondo volume a partire da agosto) e mi sto dedicando al compimento degli obiettivi scolastici, maturità in primis ….. poi sto comunque lavorando ai progetti per l’accademia di fumetto. Ho finito un mesetto fa quello per il mercato francese ed ora sono lanciato su quello americano, tra due mesetti invece toccherà a quello autorale 🙂 Negli ultimi giorni ho fatto da maestro ad un corso di fumetto per allievi delle scuole superiori qui al Liceo Scientifico di Asti. Mi piacerebbe poter ripetere l’esperienza, visto che sarebbe fantastico aver la possibilità di poter tramandare gli insegnamenti ricevuti negli anni ad altri ragazzi con la mia stessa passione e che potrebbero diventare futuri colleghi.

306301_2413971679626_987409422_n

Vuoi ringraziare o salutare qualcuno?

Ringrazio come al solito i miei genitori e familiari per il loro appoggio, i compagni di viaggio nelle avventure del panda: Andrea, Max e Roberta, i maestri della scuola internazionale di comics e i miei “colleghi” : Stefano, Mattia, Simone, Lorenzo e Morris assieme a quelli degli altri corsi e all’altro gruppo di compagni del serale: Andrea, Christian, Felics, Edson, Andra, Claudia e PattY. Ovviamente ringrazio e saluto anche allo staff della Edizioni Voilier, tutte le persone/amici che mi conoscono e a voi che mi avete concesso questa intervista.

Link:

Pagina Facebook ufficiale di Pande

Nunzio regala a cartoonMag una propria, splendida versione della nostra mascotte guerriera Mira. Grazie Nunzio.

Intervista di Veronica Lisotti

Miora di Nunzio C

Commenta questo articolo