L’assassina, l’alieno e i fratelli ribelli!

Quale sarà il migliore tra questi tre bruti assetati di successo? Il trittico perfetto sotto la morsa del regista!

Eh già, una vendetta amorosa un po’ come la grande commedia di Pirandello “La morsa”. Il regista freme solo al pensiero di stare lì dietro ad una telecamera per raccontare una delle storie più atroci e allo stesso tempo più agghiaccianti del ventesimo secolo ovvero la morte di Maurizio Gucci.

Il film sarà raccontato come un vero e proprio giallo, dalle molteplici sfumature e dalle riprese del regista che cercherà di rendere le sequenze del film un susseguirsi di colpi di scena, con tanta adrenalina e dai mille misteri che avvolgono i volti dei protagonisti; in particolare la protagonista principale ovvero Patrizia Reggiani che verrà interpretata dalla talentuosa e affascinante Lady Gaga. La cantante Pop già ha dimostrato le sue doti attoriali con una grande interpretazione sul grande schermo nel ruolo della star nascente nel secondo remake di È nata una stella (A star is a born).

Questo, il film che l’ha lanciata nel mondo del cinema e a trascinarla nel progetto un grandissimo Bradley Cooper, coprotagonista nonché regista del film. Per la pellicola, che ha anche vinto l’oscar come miglior canzone con Shallow, l’accademy ha premiato Germanotta per la struggente interpretazione.

Nella foto: Lady Gaga

La distribuzione di questo nuovo film è affidata alla MGM che ha battuto infine Netflix, anch’essa interessata alla pellicola. La sceneggiatura sarà affidata a Roberto Bentivegna, basando le sue radici sul libro pubblicato nel 2001 da Murder Madness e scritto dalla immensa scrittrice Sara Gay: The House of Gucci.

Maurizio Gucci era il nipote di Guccio Gucci e gestì la società negli anni ’80, dopo averla strappata dalle mani di suo zio.

Ridley Scott sarà affiancato dalla moglie Giannina Scott nella produzione del film con la loro Scott free

La storia è così epica, la posta in gioco così alta e i personaggi così ben disegnati che eravamo determinati a portarla sul grande schermo. Dire che siamo entusiasti di collaborare con Mike De Luca e il suo brillante gruppo cinematografico alla MGM è un eufemismo. Non vediamo l’ora di vederlo prendere vita l’anno prossimo

ha dichiarato Giannina Scott.

Il film uscirà nelle sale cinematografiche nel 2021, nel frattempo tutto ciò ci porta ad una domanda: quando inizieranno le riprese? Beh purtroppo, a causa della pandemia Covid-19, le riprese sono state rimandate a data da destinarsi. Anche perché nell’ultimo periodo il buon vecchio Scott non riesce a stare nemmeno un attimo fermo! Infatti poco prima dello scoppio della pandemia era alle riprese con il suo prossimo film in uscita, ovvero: The Last Duel, film ambientato nel Medioevo con Ben Affleck, Matt Damon e Adam Driver.

 

E qui di colpo ci ha sorpreso tutti! Il folle Ridley ha riportato la coppia sul grande schermo dopo 22 anni dall’ultimo film che ha visto i due amici per la vita protagonisti in un Cult magistrale: Will Hunting-Genio ribelle. Sappiamo tutti com’è andata, i due hanno ottenuto la statuetta dalle gambe lunghe e pensate un po’ dopo 21 anni sono di nuovo insieme a scrivere la sceneggiature per un nuovo film. Eh si! Perché è grazie al loro talento da scrittori intraprendenti che hanno ottenuto l’Oscar, chissà che con questo nuovo film non possa ricapitare.

The Last Duel è un film drammatico-thriller storico basato sul libro intitolato The Last Duel: A True Story of Trial by Combat, ambientato nella Francia medievale di Eric Jager. La sceneggiatura è scritta da Ben Affleck, Matt Damon e Nicole Holofcener. Accade che il cavaliere Jean de Carrouges scopre che sua moglie è stata violentata dal suo scudiero. Il duello è reale. Ma è anche giudiziario. L’ultimo della Francia pre epoca moderna.

Nella foto: Ben Affleck e Matt Damon

Ora passiamo all’ultimo, ma non meno importante, filmone che attendono tutti i fan dello Xenomorfo. Parliamo ovviamente della saga prequel di fantascienza dedicata a Alien. L’ultimo capitolo dei prequel di Ridley Scott si intitolerà Alien: Awakening



L’universo narrativo di Alien è ancora ricco di sorprese. Dopo aver analizzato gli eventi precedenti l’epopea di Ripley, con Alien: Covenant, tutto lascia pensare a un sequel di questo spin-off. Il progetto ha già un titolo, Alien: Awakening. Il regista dichiarò

Nel caso in cui Alien: Covenant dovesse aver successo, così come il sequel, allora ci saranno sicuramente altri tre film.

Purtroppo il maledetto botteghino degli incassi ha frenato le speranze e i sogni del regista che aveva in mente di realizzare altri tre film per un totale di sei. Ridley Scott comunque sembra più determinato e convinto che mai nel portare avanti il progetto. L’universo narrativo di Alien ha ancora tanto da dare.

La trama dovrebbe concentrarsi sugli eventi legati alle azioni di David. L’androide mette in criostasi i coloni della USCSS Covenant nelle ultime sequenze del film del 2017. Fa lo stesso però anche con due embrioni di facehugger. È facile pensare come la pellicola possa ruotare intorno agli esperimenti di David, mostrandone le estreme conseguenze. Lo si deduce dal corto Advent, presente nella versione blu-ray di “Covenant”.

Nella foto: Michael Fassbender

In esso è possibile vedere la trasmissione inviata da David alla Weyland-Yutani, nella quale spiega i motivi legati alla creazione degli xenomorfi. Voleva generare una regina che consentisse alle creature di vivere senza il suo intervento. Dalle scene del corto sembra che Daniels possa risultare la sua vittima sacrificale.

Il sogno di Ridley Scott sarebbe proprio quello di realizzare un saga prequel spin off che si agganci alla perfezione con quella originale e che ovviamente riesca ad avere lo stesso successo; basti pensare all’incasso del primo film: Alien, ben 104 milioni di dollari, uno degli incassi più ricchi e vigorosi della storia considerando il successo della saga anche per i sequel.

Onestamente appoggio pienamente il grande Scotty perché come ogni grande trilogia che si rispetti, c’è sempre bisogno di un prologo o una saga prequel che spieghi dall’inizio come si sono sviluppati tutti gli eventi della storia principale.

A presto dal vostro Cinemaniaco di quartiere

Victor Mattia Cimmino



Commenta questo articolo