Play-Asia.com - Play-Asia.com: Online Shopping for Digital Codes, Video Games, Toys, Music, Electronics & more

Cars 3: In gara per la vittoria – Recensione

Un nuovo tie-in videoludico dedicato a Cars 3. Ecco la nostra recensione!

  • Nome completo  Cars 3: In gara per la vittoria
  • Piattaforme  Nintendo Switch, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360, Xbox ONE, Nintendo Wii U
  • Producer – Warner Bros Interactive Entertainment
  • Developer – Avalanche Software
  • Data d’uscita – 14 settembre 2017
  • Genere – Racing Game
  • Versione Testata –Nintendo Switch

Come ben sappiamo, sono stati tanti i tentativi per Sony e Microsoft nel trovare una giusta alternativa all’assenza di Mario Kart fuori dalle piattaforme della casa di Kyoto Nintendo, ma Avalanche studio in collaborazione con Disney Pixar e Warner Bros Games ha saputo sfornare un ottimo compromesso che in questa recensione andremo ad analizzare.

Modalità, modalità e… modalità

Nonostante il gioco sia uscito quando il film Cars 3 è approdato nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, il titolo in questione è situato dopo gli avvenimenti di quest’ultimo film. Con rammarico posso dire che la storyline è praticamente radicata all’osso, quasi assente, al contrario di altri titoli sotto licenza che invitano il giocatore a ripercorrere gli avvenimenti del film.

Benché questa scelta avrà già fatto storcere il naso a molti, posso rassicurarvi dicendovi che a discapito della storia, si ha voluto lasciare spazio a diverse modalità di gioco e di approccio con il gameplay, gettando quindi il giocatore direttamente sull’azione ed in gara. Tutte le modalità offrono una serie di obbiettivi da raggiungere naturalmente compensato dal fattore principale ossia arrivare primi.



All’interno di qualsiasi gara potremo simpaticamente fare acrobazie ai limiti della fisica, speronare gli avversari e consumare gli pneumatici derapando nemmeno fossimo Vin Diesel. Le modalità che potremo eseguire sono davvero molteplici, e queste riescono a colmare il vuoto di una storyline assente e facoltativa, dato che si presuppone che il bambino o adulto che sia, abbia già potuto godere delle gesta dei propri beniamini sul grande schermo.

Un esempio di alcune modalità può essere: La modalità classica, dove una volta scelta la propria pista, ci si lancia in corsa e tra strambe acrobazie, derapate folli il nostro principale obbiettivo sarà arrivare primi; oppure il Grand Prinx, dove tecnicamente il gioco diventa discretamente e strutturalmente più complesso in termini di gameplay in quanto avremo a nostra disposizione un arsenale di armi per farci largo tra gli avversari e dovremmo percorrere quattro piste consecutive superando il punteggio degli avversari; I power up chiaramente saranno disponibili anche nella modalità Gioco libero e battaglia, per sfide mozzafiato.

Non solo gameplay

I roster di personaggi sarà particolarmente variegato, dai veterani della saga come il protagonista Saetta McQueen alle nuove leve introdotte nell’ultimo lungometraggio marchiato Disney Pixar, il che è davvero un punto a favore per l’opera soprattutto per il pubblico infantile che potrà vestire i panni dei propri eroi preferiti.

A livello tecnico/competitivo con dispiacere viene però a meno un tratto importante ossia un variegato distaccamento per quanto riguarda le statistiche dei personaggi, infatti, non si noterà particolare differenza nello stile di guida o di aderenza nello scegliere un personaggio piuttosto che un altro.

Se dobbiamo però valutare l’acquisto per un pubblico prettamente infantile possiamo dire con assoluta certezza che il gioco saprà intrattenere a dovere, questo, grazie all’accurata architettura delle piste fedelissima a quelle dell’opera cinematografica ed animazioni degne del nome che porta.

Il rombo dei motori e la versione Switch

Il titolo è completamente doppiato in italiano, con le voci originali del film, questo và a favorire la fruizione del gioco ad un pubblico ancora più piccolo, che magari ha difficoltà nella lettura, ma non solo, le colonne sonore sono estrapolate direttamente dalla trilogia cinematografica, con alcuni brani inediti ma comunque parecchio gradevoli.

La versione da noi testata è appunto quella per Switch, e non ho notato particolari cali di frame, la grafica sia in modalità porta
tile che fissa rimane nitida e pulita, con un buon comparto grafico per quanto riguarda texture ed animazioni. I comandi sono molto intuitivi, soprattutto molto comodi se giocato in modalità portatile, che risulta più pura ed immediata.


Commento finale

Cars 3: In gara per la vittoria è un gioco godibilissimo da grandi e piccini, soprattutto fruibile da quest’ultimi. Di certo a lungo andare per fasce d’età superiore potrebbe diventare monotono, perché si discosta sia dai classici giochi di macchine, sia da un eventuale Mario Kart. Sommariamente questo nuovissimo titolo sà intrattenere con gag simpatiche, riferimenti ai film, carisma e buon gameplay, consigliato soprattutto per un acquisto sulla nuova console Nintendo Switch.

Cars 3: In gara per la vittoria

0.00
Cars 3: In gara per la vittoria
7.1

COMPARTO GRAFICO

8/10

COMPARTO SONORO

8/10

GAMEPLAY

8/10

STORYTELLING

5/10

Pros

  • Ottimo per un pubblico giovane
  • Gameplay ben assortito
  • Buon numero di personaggi
  • Modalità davvero interessanti

Cons

  • Non adatto per i veterani del genere, che si stancheranno subito
  • Assenza di statistiche
  • Alcune modalità sono troppo simili

Commenta questo articolo