Go Vacation: Recensione

Go Vacation arriva finalmente su Nintendo Switch. Ecco la nostra recensione!

  • Nome completo: GO Vacation Switch Ver.
  • Piattaforme: Nintendo Switch
  • Producer: Nintendo
  • Developer: Bandai Namco
  • Distribuzione: Digital/Retail
  • Data d’uscita: 27 luglio 2018
  • Genere: Party Game/Sport
  • Versione testata: Nintendo Switch

Nintendo ha aperto la stagione estiva riproponendo uno dei più apprezzati party game della generazione Wii ossia GO VACATION, questa volta riproposto per la piattaforma Nintendo Switch. Per chi è amante dei party game sportivi e non a sfondo estivo, non potrà di certo dimenticare lo spasso del precedente titolo e di come esso abbia si sia piazzato in vetta assieme a Wii Resort è Wii Sport portando il genere ad un piano sicuramente più alto, da minigioco ad esperienza ludica vera e propria. Questo nuovo adattamento sulla nuova ammiraglia Nintendo però, è effettivamente qualcosa di totalmente nuovo, o un porting del precedente con piccole modifiche? Il nuovo sistema di gioco che offre Switch come si approccia al titolo? Scopriamolo insieme.

LA TUA ISOLA, LA TUA VACANZA

Senza particolari narrazioni (e la narrazione di certo non migliorerà nel proseguimento del gioco) veniamo catapultati sull’isola Kawawii, dove possiamo addentrarci nei quattro Resort che questa ridente terra ha da proporci: dalle spiagge tropicali alle nevi in vetta alle montagne, passando per foreste temperate, metropoli ed abissi ricchi di fauna e coralli. Nei differenti biomi possiamo trovare complessivamente la bellezza di 50, avete letto bene, più di 50 giochi ed attività a cui possiamo partecipare sia in multiplayer che in single-player: corse su moto d’acqua, passeggiate a cavallo, paracadutismo, sci e tanto altro.

C’è però da dire qualcosa riguardo a queste attività; il nostro dubbio e timore durante la primissima presentazione del titolo è stato poi esattamente quello che il gioco ci ha proposto, infatti, nessuna di queste attività riesce a spiccare, nessuna di esse riesce ad avere un gameplay profondo e soddisfacente, questa, è la pecca più grande di questo titolo, dove le attività che dovrebbero essere il fulcro centrale su quale tutto il sistema di gioco gira, presentano gravi lacune soprattutto perché il gioco si basa sulle modalità proposte sull’oramai pensionata Wii, non riproponibili integralmente e senza opportune modifiche su Switch.

Il gioco da il meglio di sé quando ci si approccia in più giocatori, in quel caso, il gameplay di GO Vacation se fatto in compagnia diventa estremamente divertente strappandoci quell’ora di sano divertimento composto da soemplicità e poche pretese. Inoltre ci teniamo a puntualizzare che il gioco va preso per quello che vuole offrire, ossia attimi di svago senza necessariamente avere u a profondità al pari di un Mario Party o un Mario Kart, di certo GO Vacation è uno spasso per i più piccoli.

ESTATE SPLENDENTE?

Le vacanze con GO Vacation, non finiscono qui, l’aspetto tecnico/artistico del titolo, è sicuramente superiore rispetto al precedente, ma c’è grande differenza rispetto a ciò che siamo abituati a vedere Switch, la grafica se pur gradevole, risulta imprecisa e leggermente “sporca”, rispetto alla maggior parte dei titoli presenti sulla console ibrida di Kyoto. Gli ambienti sono vari e questo è positivo, perché non adatteremo il gioco a soli standard visivi di sfondo fini a se stessi, ma la grafica comunque saprà proporci scorci interessanti, anche se ci aspettavamo qualcosa di più affine alla potenza della nuova macchina, che ad una grafica che ha i suoi anni perché ferma a due generazioni fa.

L’ambiente esplorabile è ben strutturato, ed è qualcosa che ci ha sorpreso, avere una certa libertà, se così si può definire in questi casi è un’ottima occasione per mostrare qualcosa di diverso, come ambienti vivi e vivaci o scorci naturalistici molto suggestivi. GO Vacation inoltre possiede una grossa mole di collezionabili ed oggetti per arredare la propria dimora sull’isola, questa caratteristica è una delle cose che abbiamo apprezzato di più di questo titolo, in quanto sprona il giocatore a continuare a cimentare i propri sforzi per raggiungere obiettivi attraverso le attività.

Commento finale

GO Vacation è un titolo che nonostante le sue lacune sa essere divertente, fresco soprattutto per chi è volto nei confro ti dell’intrattenimento ludico senza troppe pretese ma immediato. Consigliamo l’acquisto soprattutto nei confronti dei più piccoli che troveranno in questo titolo sicuramente una miniera d’oro d i attività da passare da soli o in compagnia di amici sotto il sole di Kawawii.

6.5

VOTO FINALE

6.5/10

Pros

  • Più di 50 giochi ed attività
  • Bella l'esplorazione
  • In compagnia il titolo da il meglio di se

Cons

  • Grafica da rivedere
  • Sistema di controllo poco intuitivo

Commenta questo articolo