Tetris 99 più accattivante di Fortnite e PUBG

Tetris 99: il battle royale che nessuno si aspettava ma che tutti desideravano

“In principio fu il tetris” direbbe chi nel 1984 ha assistito alla nascita di questo evergreen videoludico.

Creato dall’idea del programmatore informatico russo Aleksej Leonidovič Pažitnov, ispirato dall’unicità matematica dei Tetramini: forme piane composte da 4 quadrati identici collegati tra di loro lungo i lati, Tetris si affermò subito come il videogame logico più completo ed innovativo dell’epoca.

Sviluppato tra le quattro mura del centro di ricerca dell’Accademia delle Scienze Sovietica e pensato per essere eseguito sulle piattafore IBM-PC ed Electronica-60; Tetris diventò negli anni successivi un vero e proprio fenomeno di massa; numerose furono le conversioni e le riedizioni dedicate al prodotto originale e innumerevoli furono i giochi che Tetris ispirò negli anni.



L’idea geniale di Aleksej non influenzò solo il mondo videoludico a cui apparteneva; non faruno pochi i documenti e gli studi che trattavano l’argomento, uno dei più noti esempi di articoli scientifici dedicati al gioco è Tetris is hard, even to approximate dei matematici Erik D. Demaine, Susan Hohenberger e David Liben-Nowell, pubblicato su Computer Science nel 2002.

Tetris ieri, Tetris oggi

Nonostante siano passati oltre 30 anni dalla creazione del primo tetris ancora oggi lo possiamo definire un evento fenomenale e costante nel mondo videoludico; la vera innovazione che spinse nel competitivo Tetris risiede nel titolo Tetris 2 del 1993 per piattaforme Nintendo;  fu una accattivante e ben studiata VS mode a svecchiare l’interesse dei consumatori, e fu la stessa VS mode a ispirare l’ennesima trovata geniale del brand, il neonato Tetris 99, versione online di massa, competitiva e migliorata del gioco, che nonostante i pochi giorni di vita riesce a intrattenere e a rubare tempo a miliardi di giocatori sparsi per il mondo.

Nato dai meme

Non vi è alcun dubbio su quanto il gioco sia riuscito a smuovere le masse, Tetris 99 é ciò che tutti scherzando non si sarebbero mai aspettati, possa essere esso definito un adeguamento alla costante moda o un lampo di genio destinato a rimanere nella storia, risulta un prodotto conferzionato con il cuore, che nella sua semplicità riesce a rapire i giocatori moderni (e non) spinti dall’incessante sete di competitività sviluppata negli anni.

La formula veloce e l’egregia colonna sonora riescono a tenere incollati i giocatori facendogli perdere del tutto la cognizione del tempo, e portandoli al processo mentale “ancora una partita” che da anni caratterizza tipologie di gioco come MOBA e BR, affermandosi un esperimento ben riuscito anche se non esente da problemi, capace di tener ironicamente testa a tutti gli altri “Battle Royale” presenti sul mercato e risultando più funzionale, divertente, frenetico ed interessante dei suoi fratelli sparatutto.

Creato per essere sbilanciato

Per quanto il gioco si dimostri un gioiellino di inventiva soffre alcune problematiche non poco serie che riguardano il bilanciamento delle partite; essendo una costante carneficina caratterizzata da 99 persone con Target mobili può trasformarsi facilmente in un esperienza frustrante e non divertente, il suo impianto prende molto da quello sviluppato negli anni con la VS Mode e ciò non risulta essere propriamente idoneo ed ottimizzato alla tipologia di gioco a cui si presta.

L’assenza di un vero e proprio Rank legato all’esperienza del giocatore ci porta spesso ad affrontare avversari molto più abili di noi e in un gioco in cui velocità e skills sono alla base di tutto la cosa potrebbe annoiare chi si approccia solo ora in maniera competitiva a Tetris.

Queste problematiche tuttavia non sono del tutto inrisolvibili, il gioco nasce come uno scherzoso esperimento ed in futuro potrebbe riservarci sorprese e bilanciamenti adatti a qualsiasi giocatore; non ci resta che aspettare.

Voto: 9.9



Commenta questo articolo