MidKnight Story: l’ambizioso RPG tutto italiano di Mattia Ciurlino

MidKnight Story è un RPG tutto italiano, a metà tra Fable e Xenoblade

Il panorama dello sviluppo indipendente italiano continua a regalarci interessanti sorprese, con produzioni di alto profilo.

Dopo l’ambizioso Daymare 1998 di Invader Studios, oggi parliamo di MidKnight Story, altro progetto completamente italiano creato da Mattia Ciurlino.

Il gioco è un RPG di tipo story driven, quindi si focalizza molto sulla storia, ma non tradisce comunque il suo genere, proponendo intensi scontri in tempo reale dallo stampo vagamente action, in cui è possibile alternare spada e pistola.

Ciò che affascina di MidKnight Story sono le sue contaminazioni: la storia è infatti ambientata in un mondo steampunk dichiaratamente open world. Più precisamente, gli eventi prendono piede nel vasto arcipelago di Numia, con il protagonista, Paran, armato di una particolare spada chiamata Durindana, che ricorda molto da vicino la Monado del primo Xenoblade.

Le fonti di ispirazioni per il titolo sono quindi molteplici, ma su tutte è evidente una certa affinità proprio con le ultime produzioni di Monolith Software. Il mondo di MidKnight Story può essere esplorato in tantissimi modi diversi ereditando quindi quel concetto di libertà visto proprio nella serie Xenoblade.

A dar corpo al gameplay però ci pensano anche altri elementi legati a doppio filo con il potenziamento della spada, i quali saranno utili a superare determinati ostacoli che in precedenza erano bloccati. Quindi in un certo senso si, MidKnight Story recupera anche alcune meccaniche dal genere dei metroidvania.

Il titolo inoltre vanta addirittura il coinvolgimento di Emi Evans, la voce che ha caratterizzato la meravigliosa colonna sonora di NieR: Automata.

MidKnight Story è attualmente su Kickstarter, con una campagna di raccolta fonti che ha raggiunto i 22,898 Euro.

L’obiettivo è quello di raggiungere i 45,000 Euro entro la fine di Maggio, mancano quindi solo 14 giorni per prendere parte al suo finanziamento. Le piattaforme su cui è previsto solo Playstation 4, Xbox One e PC (Steam).

Per maggiori dettagli vi rimandiamo ovviamente alla pagina Kickstarter del gioco, così da tenere d’occhio anche gli sviluppi.



Commenta questo articolo