Play-Asia.com - Play-Asia.com: Online Shopping for Digital Codes, Video Games, Toys, Music, Electronics & more

Coin Heist – Colpo alla Zecca: Dal film Originale Netflix, la Recensione

Progetto tratto dall’omonimo romanzo di Elisa Ludwig, in cui le tipiche tematiche da teen movie, sono mescolate al poliziesco più sofisticato

  • Titolo Originale: Coin Heist
  • Anno: 2017
  • Genere: Commedia, Azione, Poliziesco
  • Durata: 1h 37m
  • Audio: Italiano
  • Distribuzione: Netflix

In questo caso inoltre, il crimine viene commesso per nobili scopi, pertanto fin da subito, si è portatati a simpatizzare per gli artefici. Al contrario, il perbenismo rigido e bacchettone, viene impietosamente messo alla gogna.

Tutto ha inizio con una gita scolastica, da parte di una scuola americana di design (trattandosi di scuola media superiore, dovrebbe corrispondere grosso modo al nostro istituto d’arte), all’interno di una zecca federale. Durante la visita però, il preside viene arrestato in presenza degli studenti, tra cui anche il figlio Jason. In seguito si apprende, che l’accusa a suo carico è appropriazione indebita, di fondi destinati alla scuola medesima. Lo scandalo è tale, da infangare il buon nome della struttura, e inibire i finanziatori a elargire ulteriori somme. Ne consegue che, a distanza di tempo, la scuola è costretta a chiudere, per mancanza di sufficienti risorse economiche.

Ma ecco che a Jason, dopo aver visto, in soli tre giorni, dodici film sulle rapine, gli viene una folgorante idea, ispirato tra l’altro, dalle informazioni ottenute, durante la presenza alla zecca. Fra queste, di particolare rilevanza per lui, è sapere che una moneta riportante un’effige differente, sia pur di poco, dal disegno originale, per i collezionisti acquista grande valore. Costringendo quindi i macchinari della zecca, a produrre una certa quantità di monete con un’immagine imperfetta, e vendendole poi agli appassionati intenditori, si potrebbe raccogliere denaro sufficiente, per impedire la soppressione dell’istituto.



Per mettere in pratica il suo piano, si serve fra i compagni di scuola, di individui con specifiche competenze. Così abbiamo Alice, un’esperta di computer (addirittura sospesa tre volte per hackeraggio), Dakota, un’abile organizzatrice e Benny, un bravo meccanico, esperto in contraffazioni. Ognuno di loro convive coi propri problemi e insicurezze. Alice ha madre e padre che si tradiscono a vicenda, ma continuano ad abitare sotto lo stesso tetto, inoltre non vorrebbe essere considerata una nerd, ma notata anche come ragazza. Dakota soffre la pressione dei genitori, che vorrebbero vederla cimentarsi in una prestigiosa professione, mentre lei ama recitare. Benny invece ha precedenti penali, in quanto produceva documenti falsi a favore di immigrati clandestini, a le borse di studio sono adesso la sua principale forma di sussistenza.

Si effettua dunque un sopralluogo alla zecca, per poter predisporre il necessario, ma l’entusiasmo iniziale, ben presto cede il posto alla paura, e gli attriti che nascono fra i quattro ragazzi, dovuti soprattutto a innamoramenti non corrisposti, rendono ancor più difficile la realizzazione del colpo. Nel frattempo Jason apprende dal padre una notizia (niente spoiler), riguardo le accuse a suo carico, che gli farà vedere la situazione sotto una luce differente, e gli permetterà di recuperare la stima per il genitore. Alla fine sarà proprio Alice, con la sua determinazione e testardaggine, a convincere gli altri ad andare fino in fondo.

Il colpo vero e proprio, sarà ostacolato da imprevisti e colpi di scena, per di più, come se non bastasse, ci si metterà di mezzo anche un docente troppo inflessibile che, durante il ballo d’inverno, evento scelto come alibi ideale, controllerà i ragazzi in modo asfissiante. A rendere possibile l’ultima parte del piano, ovvero la vendita della refurtiva, ci penserà un’altra autorità scolastica, dai più ritenuta al di sopra di ogni sospetto. Anche le questioni di cuore (come è doveroso in qualsiasi teen comedy) si risolvono, e si può guardare al futuro con maggiore serenità.

Commento finale

Il film, distribuito da Netflix, è in grado di interessare, non solo gli spettatori più sentimentali, ma anche chi è interessato alle dinamiche di furti particolarmente ingegnosi. Viene considerato anche il difficile rapporto degli adolescenti coi propri genitori, nello specifico le loro elevate aspettative, le incomprensioni, il venir meno, tra i coniugi, del legame affettivo e come questo incide sui figli, la reticenza di questi, a riferire determinate situazioni, certi che sia a fin di bene. Una commedia piuttosto evoluta quindi, i cui vari ingredienti di cui è composta, permettono di evitarle l’assegnazione di facili etichette.



Commenta questo articolo