Baggio, Maradona e Pelé, fenomeni da grande schermo

Se il calcio è arte, è dunque logico che alcuni dei suoi più grandi interpreti siano trattati come artisti, e dunque raccontati attraverso documentari o film.

Specialmente se si tratta di calciatori che sono riusciti ad andare ben al di là delle semplici conquiste in campo a livello di titoli o riconoscimenti empirici. I casi di Diego Armando Maradona, Roberto Baggio e Pelé sono senza dubbio quelli tra i più decantati in assoluto, vuoi per il loro misticismo vuoi per quante emozioni hanno regalato in campo ai tifosi e agli appassionati di questo sport. Nel caso dell’argentino ex Napoli parliamo di colui che si è visto dedicare il maggior numero di film e documentari in assoluto. Per molti il miglior giocatore di tutti i tempi, Maradona è stato noto anche per i suoi comportamenti eccentrici fuori dal campo, comportamenti che lo hanno reso una stella del rock prima ancora del suo ritiro. Uno degli ultimi film a lui dedicati è stato quello del geniale regista britannico Asif Kapadia, che ha avuto l’onore di essere stato premiato addirittura al festival di Cannes ed è al giorno d’oggi una della migliori ricostruzioni della vita tribolata del genio argentino.

L’ex capitano del Napoli, una delle squadre che nella prossima stagione di Serie A punteranno alla qualificazione in Champions League secondo le quote sul calcio più attuali disponibili online, è stato inoltre protagonista di una serie durante il suo periodo messicano, quando allenava la squadra dei Dorados de Sinaloa. Sempre sopra le righe sia per il rendimento calcistico sia per i suoi comportamenti, Maradona è il calciatore più decantato attraverso il cinema e le canzoni. Per quanto riguarda il suo rivale di sempre, ossia il brasiliano Pelé, le cose stanno diversamente. Nonostante in campo il numero 10 verdeoro abbia vinto tre mondiali FIFA, qualcosa che nessun altro mai è riuscito a fare, le produzioni cinematografiche a lui dedicate sono state inferiori di numero rispetto a quelle che vedevano protagonista l’argentino. Ultima di queste, e per molti la più interessante, è un film prodotto da Netflix nel quale si racconta il suo straordinario percorso umano e sportivo che lo rende uno dei calciatori più mitici di sempre. Cresciuto anch’egli per strada e venuto fuori dalla povertà grazie al calcio, proprio come Maradona, Pelé rappresenta per il Brasile un idolo e un’icona assoluta e difficilmente verrà scalzato da qualche altro calciatore nel futuro.

Per quanto riguarda Roberto Baggio, invece, parliamo del più amato dagli italiani. Il suo mondiale a USA ’94, quando con un ginocchio a pezzi trascinò gli azzurri fino alla finale contro il Brasile, rimarrà per sempre nella storia del calcio italiano e mondiale. La sua prestazione fu strepitosa e ricordò proprio quanto fatto da Maradona otto anni prima, quando quest’ultimo vinse il mondiale con l’Argentina. Il suo documentario, prodotto sempre da Netflix, ha esaltato l’epica e l’intensità di un campione che ancora oggi in Italia è ricordato con tantissimo affetto e amore.