Emi FL: umiltà, pazienza e fisicità, le armi di un buon cosplayer

Kitana - Mortal Kombat 9 (2)

E’ venuta a trovarci Emi FL, benvenuta a Cartoonmag, puoi raccontarci dei tuoi esordi nel mondo dei cosplayer e perchè la scelta di farne parte?

Partecipai per la prima volta, in borghese, ad una fiera nel 2004 per curiosita’: ho disegnato e letto fumetti e libri da quando avevo cinque anni e, nella speranza di trovare qualcosa di interessante, mi sono recata la’. Con mia grande sorpresa ho visto persone vestite come i personaggi che adoravo da sempre!!!!! Mi sono detta che dovevo farlo assolutamente anch’io!!! Ero con mia sorella quel giorno e abbiamo deciso di fare costumi “in coppia”. Devo dire che abbiamo esordito alla grande al rRmics del 2004, che ancora si teneva alla fiera di Roma: quel fine settimana ho vestito i panni di Iori Yagami di King of Fighters il venerdi’, Rinoa di Final Fantasy VIII il sabato e la domenica la mia creazione piu’ complicata Lulu di Final Fantasy X. Per gioco quasi io e mia sorella abbiamo partecipato alla gara di cosplay, lei era Yuna di Final Fantasy X. Non sapevamo nemmeno che ci fossero premiazioni “serie”… Senza falsa modestia devo dire che eravamo strepitose con i nostri costumi e le nostre movenze: abbiamo sempre dedicato la massima attenzione ai piu’ piccoli dettagli. Cio’ ha ripagato devo dire: cadendo dalle nuvole abbiamo sentito dal presentatore che eravamo state scelte nientemeno che per il World Cosplay Summit del 2005. Che meraviglia quella serata! Quasi un anno dopo siamo tornate dal Giappone col primo premio insieme a Giorgia Vecchini e Francesa Dani!!!

Poison Ivy (1)

Quanti e quali personaggi ha interpretato?

Tantissimi, e tantissimi sono i progetti! I primi li ho gia’ elencati prima, in Giappone ho portato Umi da Rayearth, Taki da Soulcalibur, con cui ho partecipato alla finale del WCS 2005. Poi e’ venuta la volta della principessa Leia versione schiava da “Star wars – il ritorno dello Jedi” e di Tifa Lockhart di Final Fantasy Advent Children. Uno di quelli a cui tengo di piu’ e’ quello di Alucard di Castlevania: Symphony of the Night, ho interpretato Marilyn Monroe versione “Gli uomini preferiscono le bionde”, Poison Ivy di Batman, Wonder Woman, Sailor Uranus, Kitana da Mortal Kombat 9 e di cui vorrei fare tutte le versioni uscite nei videogiochi, She-ra, e in ultimo, ma non di importanza, una degli zombie del videoclip di “Thriller” di Michael Jackson: uno dei miei preferiti, anche perchè amo MJ. In progetto ho Kimber Benton di Jem e le hologram… sto cercando Aja e Sheena: chi si offre???

Principessa Leia - Star Wars

Pratichi cosplayer singoli o di gruppo?

In gruppo e’ piu’ divertente!! Prima ero in coppia con mia sorella Elena, ma poi i gusti si sono un po’ differenziati e ora faccio gruppo col mio fidanzato Riccardo e due miei amici… chi e’ stato alle fiere di Romics ci avra’ senz’altro notato!!

Tifa - Final Fantasy Advent Children

Per la realizzazione degli abiti come ti organizzi?

Innanzitutto cerco di organizzare i tempi per cercare stoffe, materiali, e quant’altro… poi devo anche trovare il tempo di assemblare il costume! Io sono una segretaria a tempo pieno in un’agenzia immobiliare e devo fare tutto durante la mia pausa pranzo o la sera quando torno a casa distrutta! Pero’ e’ divertentissimo!!!

Taki - Soulcalibur II

A quali contest hai sino ad oggi partecipato? Hai vinto molti premi?

Ebbene il primo gia’ lo sapete! Poi per magia non ho piu’ vinto nulla… la beffa piu’ grossa e’ stata al Romics del 2009, dove io con mia sorella abbiamo creato il gruppo di Thriller di Michael Jackson: come ho detto, io ero una zombie e lei era proprio Michael. Abbiamo messo su un gruppo di sei persone: quattro zombie, Michael e la ragazza del videoclip… eravamo magnifici!!! Tutti truccati da me e quasi vestiti sempre da me… alla fiera venivamo continuamente fermati, volevano tante di quelle foto che alla fine noi zombie “svenivamo” in mezzo a tutti e le persone pronte ad inondarci di foto… Durante la gara abbiamo ricevuto cinque ovazioni, provate nei video su youtube, e non siamo stati premiati. A fiera conclusa ricordo che molti ci rincorrevano dicendoci che era stata una vergogna quella gara, che meritavamo piu’ di un premio. Da quel giorno non ho piu’ voluto mettere un piede sul palco. Possibile che avendo raggiunto la vetta del mondo non sia piu’ in grado di vincere nemmeno un premio di consolazione? Comunque non voglio fare polemiche, e’ andata cosi’! 🙁

Alucard - Castlevania Symphony of the Night (1)

Sei un’appassionata si fumetti, manga, videogiochi?

Si a tutti e tre: da quando ero una bambina disegno e creo storie di ogni tipo! i videogiochi sono uno dei miei passatempi preferiti e infatti i costumi che ho fatto e che avrei  intenzione di fare sono per lo piu’ di videogiochi… Dopo Kimber sicuramente faro’ Christie Monteiro di Tekken… sono cinque anni che devo farla, ma non vorrei fare “gruppo” da sola!!!

Alucard - Castlevania Symphony of the Night (2)

Quali di questi personaggi di fantasia vorresti essere?

Mah… e’ una domanda difficile… se dovessi scegliere vorrei essere proprio Kimber Benton: mi rivedo moltissimo in lei, in tutti gli aspetti belli e purtroppo brutti… Chi seguiva il cartone sa a cosa mi riferisco! Mi sono fatta pure rossi ciliegia i capelli per via di lei!

Le caratteristiche per un buon cos player quali sono a tuo avviso?

Innanzitutto deve avere l’umilta’: vedo gente alle fiere avvelenata pur di farsi fotografare e di superare chiunque. Se il costume e’ ben fatto, ben interpretato le foto vengono da sole… Le gare non sono piu’ importanti di una bella pizza tra amici, lo assicuro! Quindi non bisogna partecipare col pensiero: ” mo’ sfonno tutto e tutti!”, tanto viene solo l’ascesso di bile e si rovina il divertimento! Sul palco deve salire
l’adrenalina per dare qualcosa al pubblico, non per dar schiaffi morali a questo o quella!

Poi ci deve essere la virtu’ della pazienza: il costume, va fatto con calma e possibilmente fedelissimo! Io, per esempio, perdo magari un mesetto in piu’ per cercare le stoffe che “nella realta’ del personaggio” sono state usate per il suo vestito! Cercare e ricercare tutti i pezzi del costume e realizzarli deve essere un divertimento e non uno strazio!

Non meno serio: tentare di essere fisicamente simile al personaggio scelto. Siamo realisti: non voglio creare caos dicendo che un “vuttacchione” non può fare certo Sampei… anche se ho trovato deliziosa la versione di Mirko dei Bee-hive appositamente oversize!! E’ magnifica!! Questo, pero’, è voluto…

Che rapporto hai con il modeling?

Nessuno al momento! Non uso canali di comunicazione come facebook e quindi fare modeling poco mi interessa ora. Sto, pero’, imparando ad usare un programma di creazione video e quindi youtube mi pubblicizzerà! 😉 Tanto per gioco ormai!! Lo faro’ anche per dispensare buoni consigli per realizzare costumi, trucco, parrucche, gioielli, armi e armature! Se ne avessi la possibilita’, mi piacerebbe fare modeling ispirandomi alle pin up di Gil Elvgren: avendo un po’ di seno, vitino e fiancotti tondi sarei adatta!

Marilyn Monroe

Sogni nel cassetto?

Sembra banale, ma a questo punto della mia vita, il mio sogno e’ avere una famiglia! E quindi, con la tranquillita’ di avere una casa, un marito accanto e un bel lavoro, vorrei dedicarmi a tempo “quasi” pieno alla messa a punto della mia storia a fumetti che sto progettando da quindici anni penso… lo devo anche a mia sorella!!!

Vuoi ringraziare, salutare o aggiungere altro?

Ringrazio innanzitutto Elena che e’ stata la mia prima e, nel cuore, insostituibile compagna di cosplay, Riccardo, che dapprima mi ha seguita per farmi compagnia ma poi ci ha preso gusto!!! Insieme siamo una bomba!! E poi i magnifici Betta e Marco, i miei compagni d’avventura attuali!!!

Ho un canale youtube e mi trovate come emifl81: al momento ci sono video non inerenti al cosplay, ma appena padroneggero’ quel programma di editor video, ne vedrete delle belleeee!!
Grazie a tutti!!!

Intervista di Veronica Lisotti

Commenta questo articolo