Francesco Chiatante: intervista al regista di Animeland!

In occasione dell’anteprima di Animeland a RomaFilmFest, vi proponiamo una piccola intervista al regista Francesco Chiatante

Animeland-LocandinaConData-afnews

cM- Quando è venuta l’idea di un documentario come questo?

FC- Ho sempre amato manga e anime e sognato di poter contribuire in qualche maniera alla diffusione di questi immaginari. Qualche anno fa feci una tesi di laurea in cui si parlava più o meno di questo e realizzai cortometraggio/reportage sui cosplay di Lucca Comics, una specie di docu-favola con un un narratore che raccontava di aver visto un luogo dove tutte le storie di fantasia s’incontravano.
Da lì i passaggio a qualcosa di più specifico sul’intera influenza di manga, anime e cosplay è stato quasi automatico.

cM- Quanta difficoltà hai avuto per contattare tutti i personaggi che hanno partecipato?

FC- Beh…tanta, li abbiamo cercati insieme con Carlo Dutto, ufficio stampa del progetto fin dai suoi albori, e la cosa più complicata era spiegare agli intermediari come eventi, festival o staff dei personaggi che il documentario, pur essendo architettato come un grande “gioco”, era un progetto molto serio e che avrebbe rispettato sia i “narratori” che i loro beniamini.

cM- Quali di questi personaggi che hai intervistato ti ha piacevolmente colpito?

FC- Ce ne sono diversi che mi hanno colpito per differenti motivi. Caparezza per la sua simpatia (con cui tra l’altro condivido la passione del collezionismo); Valerio Mastandrea per la sua velata ironia e riservatezza (racconta spesso tra i denti certe confidenze), Paola Cortellesi per l’incontenibile entusiasmo con cui ha deciso di affrontare il progetto, Giorgio Maria Daviddi che mi ha fatto morire dal ridere (grande appassionato di questi mondi anche lui!), passando per Luca Raffaelli che stimavo fin da piccolo (con poi cui è nata una bella amicizia) e Vincenzo Mollica che mi invitò nel suo ufficio alla RAI e mi fece anche i complimenti, Masami Suda ch’è un maestro giapponese davvero “animatissimo” (in tutti i sensi!), fino a i mitici Shinya Tsukamoto e Michel Gondry (con cui finimmo addirittura a fare un aperitivo dopo l’intervista!)!

cM- Quale personaggio del mondo degli anime o manga adori particolarmente?

FC- Ne amo tanti ma se dovessi sceglierne solo uno credo che sceglierei Ken il guerriero! 😉

cM- Progetti futuri?

FC- Ci sono diverse idee in pre-cottura, chissà quale partirà davvero per prima ma per il momento preferisco non svelare altro!

Ringraziamo Francesco Chiatante per la disponibilità. La redazione di cartoonMag fa un grande in bocca al lupo per Animeland!

Commenta questo articolo