Intervista al giovane fumettista Alessandro Miracolo

Intervistiamo un giovane fumettista napoletano, per la precisione di Castellammare di Stabia: Alessandro Miracolo che ha lavorato alla biografia di Olivia Newton John per una casa editrice americana, la Bluewater.

1-Da dove nasce la tua passione per l’arte del fumetto?

1-La passione per il fumetto nasce da piccolo, riccordo che mi divertivo a copiare i fumetti dio mi padre “Conan il barbaro“, “L’eternauta“.

2-Raccontaci il tuo percorso di studio e se, durante tale percorso, hai trovato dei punti di riferimento importanti e interessanti.

2-Ho frequentato l’Istituto d’Arte a Sorrento e subito dopo mi sono iscritto all scuola di Comix di Napoli. Ho avuto  diversi punti di riferimento nel mio percorso: da mio padre ( scultore ) ai prof. della Comix, disegnatori che ammiro e stimo, ai miei idoli (Camuncoli, Ponticelli, Stuart Immonen anche se quest’ultimo non l’ho mai conosciuto) ho cercato sempre di apprendere molto da loro anche solo osservando come si muovono e lavorano.

3-Cosa pensi delle fiere del fumetto in Italia da spettatore?

Penso che siano diventate solo fiere di mercato o incontro tra cosplay (che il più delle volte intralciano anche il passaggio), Roma ne è un esempio, sono stato a Barcellona ed è tutta un altra cosa.

4-Rimanendo nell’ambito delle fiere in Italia. Pensi che ci siano possibilità per i giovani fumettisti di presentare il proprio materiale in Fiera? Quali difficoltà incontrate nel presentarvi?

Certo! Le possibilità ci sono sempre anzi se posso dare un consiglio ai giovani fumettisti dico propio di presentarsi sempre agli editor e non mollare mai, anche se non si viene presi, è sempre un esperienza, un passo in più. Personalmente non ho mai trovato difficoltà nel presentarmi agli editor, più che difficoltà direi pazienza e un pò di fortuna !

5-Parliamo del tuo lavoro con l’americana Bluewater Comics. Hai disegnato per la casa editrice la biografia a fumetti di Olivia Newton Jhon grande icona americana. Puoi raccontare il percorso che ti ha portato fino a li?

Si, ho lavorato con la Bluewater , la mia prima esperienza seria, la mia prima publicazione, wow che figata! Il fumetto di Oliva Newton John (non è pubblicità)!!!!! Dopo le tante mail mandate alle varie case editrici Americane ricevo la  risposta da un certo Darren l’editor della Bluewather che entusiasta del mio stile mi propone una one shot sulla testata “Female Force” storie biografiche su personaggi femminili che hanno lasciato un’ impronta nella storia americana. Mi capita la biografia della grandissima Olivia Newthon John ,si propio lei la mitica donnina di “Greese”  ! Inizio così la mia prima esperienza da professionista!

httpv://www.youtube.com/watch?v=FpJUrt0O7uY&feature=related

6-Una curiosità, come hai lavorato con la Bluewater Comics? In che modo ti venivano commissionate le tavole?

Con la Bluewather ho lavorato benissimo mi hanno dato libertà ovviamente rientrando sempre nelle scenggiatura.
Mi è stata mandata la scenggiatura in inglese dopo averla tradotta ( Grazie Manù ! Mia sorella) l’ ho letto è ho inizato coi layout che inviavo poi alla Bluewater. Quando venivano accetati iniziavo a lavorare sulle tavole originali , figo no?!

7-Quanto tempo hai impiegato per ogni tavola?

Il tempo impiegato per ogni tavola era un giorno, un giorno e mezzo!

8-Soddisfatto del lavoro?
SI! Essendo il mio primo lavoro sono rimasto contento, anche perchè ho dovuto lavorare su una storia biografica.

9-Quali sono i fumetti che legge Alessandro Miracolo?

I fumetti che leggo, per la maggior parte sono americani e graphic novel come: “Thor, “Conan il Barbaro” o manga come “Bersek”“Akira”. Per la maggior parte seguo i disegnatori che mi piacciano.

10-Lavori a qualche nuovo progetto?

Si sto lavorando sempre per la Bluewather…….dico solo che non si tratta di una biografia!

Grazie ad Alessandro Miracolo

Intervista di Angelo Di Pino


Commenta questo articolo