Intervista al giovane talento Claudio Avella

pub-6418099014135224

Oggi cartoonMag si occupa di un altro giovane e talentuoso fumettista del sud. Stiamo parlando di Claudio Avella, che negli ultimi mesi ha visto uscire in America ( al momento completamente esaurito ) il fumetto legato alla storia del giovanissimo cantante Justin Bieber. Il fumetto vedrà per altro una ristampa nel mese di Marzo ’11, in una versione Graphic Novel sempre in America. Conosciamo ora Claudio Avella attraverso alcune domande.

1-Claudio Avella a che età hai iniziato a disegnare?

1-Da piccolissimo, l’idea di creare qualcosa mi ha sempre affascinato.

2-Una scelta scolastica come quella di un istituto d’arte crea inevitabilmente polemiche in famiglia, nel tuo caso?

2-Anche nel mio caso è stata molto discussa la mia scelta, ed ho dovuto faticare un pò per convincere i miei che era la cosa giusta per me.

3-Riguardo le Fiere del fumetto in Italia: hai trovato difficoltà nel presentare il tuo materiale durante queste manifestazioni?

3-Assolutamente si, in Italia gli incontri con gli editor sono organizzati un pò male, non si intuisce che gli artisti che cercano lavoro in queste manifestazioni, vanno rispettati come tali.
Cosa che non avviene in Francia o in Spagna, figuriamoci in USA. Ma i problemi legati all’arte non sono nuovi per l’Italia.

4-Hai trovato un minimo di disponibilità da parte di qualche disegnatore professionista o casa editrice?

4-Certo ci sono molte persone disponibili, e’ l’organizzazione che ha qualche pecca, anche se non è sempre così.



5-Quali sono i tuoi riferimenti a livello fumettistico?

5-Ce ne sono tantissimi in tanti campi, non solo fumettistici, per il fumetto direi Max Frezzato, Frank Frazetta, Carmine Digiandomenico, Ryan Ottley, Adam Hughes, Didier Cassegrain…oddio potrei continuare all’infinito!

6-Sei riuscito a disegnare per la Bluewater Comics una storia a fumetti dedicata al giovane cantante Justin Bieber. Raccontaci il percorso che ti ha portato fino alla casa editrice americana. Il ritmo lavorativo da parte della casa editrice americana ti ha provocato disagi rispetto ai tuoi di ritmi?

6-La cosa è stata semplicissima, ho avuto un contatto con l’editor della casa, e subito mi ha proposto varie storie, dopo aver rimandato a causa di un altro lavoro, ho accettato quella di Bieber, ed il lavoro è andato avati velocissimo, perfettamente con Darren J Davis (l’editore in questione).
Ad essere totalmente sincero sono rimasto deluso dall’inchiostrazione e dal colore, ma erano rischi possibili.

httpv://www.youtube.com/watch?v=75zQOYGg4pY&feature=fvst

7-Lavori ad un nuovo progetto?

7-Sto lavorando ad un mio progetto personale, in cui ho lavorato sia alla storia che ai disegni, vi terrò aggiornati!

8-Quali comics legge Claudio Avella e cosa consiglia di leggere ai giovani che cercano ispirazione attraverso i fumetti?

8-Anche in questo caso bisogna ispirarsi in continuazione, leggere di tutto!
Personalmente non ho paraocchi su nessuno stile, leggo dai manga (tra i quali cito Alita e JoJo) ai comic (marvel, DC e non solo) al fumetto francese! Forse solo di italiano leggo poco, perchè le novità sono poche e raramente sono cose davvero nuove, seppure vantiamo dei disegnatori bravissimi nel bel paese.
Il consiglio che posso dare a chi inizia è quello di lavorare sodo, credere tanto in sè stessi e non mollare, dato che di ostacoli sulla strada ce ne saranno sempre molti!

intervista di Angelo Di Pino

Ecco la cover della Graphic Novel prevista per Marzo ’11 in America

httpv://www.youtube.com/watch?v=BkStnAjjjmw&feature=related



Commenta questo articolo