Katzoni Animati, con 170 concerti all’attivo festeggiano il loro quinto anniversario

Rock Cartoon Band di Torino, all’attivo 170 concerti, sound dei mitici cartoni anni ‘70/‘80, rivisitato in chiave ballabile dal pop al metal, dallo ska al rock, dal liscio al reggae. Loro sono “Homer” Luca Damicis,Voce – “Spugna” Giovanni Salerno, Chitarra & Voce-“Super Johnny Bros” Giovanni Spagnolo, Basso-“Looney”Paolo Armitano, Batteria & cori: in una sola parola i Katzoni Animati. Oggi siamo in compagnia di Giovanni Salerno, alias Spugna chi ci racconta un po’ della band…

 

APPARIZIONE AL BLU ROCK SHOW

httpv://youtu.be/0FbZMLanTrY

Quando nasce il progetto della band Katzoni Animati?

Il progetto nasce circa sei anni fa (un anno prima del primo live) e l’idea è stata sempre quella di far tornare bambini, per qualche ora, tutti noi. Credo sia essenziale rivivere i sogni, ogni tanto, di quando eravamo bambini e sognavamo di pilotare Jeeg o di vivere una storia alla Kiss me Licia. Il nome Katzoni Animati è stato scelto in modo strano quasi casuale, tra i vari nomi in realtà c’era l’idea di trasmettere il fatto che non saremo stati uno dei vari tributi cartoon che ci sono sul territorio, perchè siamo una rock band (già la formazione senza tastiera fa pensare…) e che alla fine deve anche far ridere un concerto: Non si deve esser solo degli esecutori impeccabili ma si deve trasmettere qualcosa al pubblico. In questo caso.. Katzate. Ammetto che il fatto di aver scelto il nome Katzoni è stato un po’ rischioso perchè fa pensare subito a volgarità non sono presenti in realtà nello show: è un gioco fine di parole (e lo dimostra il fatto che abbiamo suonato anche in in supermercati, in oratori,  in  dirette radiofoniche fino ad arrivare al Blu Rock Show su Sky in occasione di Lucca Comics ed Halloween nel 2011).

Quali sono le vostre passioni musicali? Che musica ascoltate?

Siamo tutti appassionati di musica, ognuno ha le sue band e generi preferiti ovviamente.

Homer (il cantante) ad esempio è fan, tra le altre band, dei Pink Floyd, dei Black Sabbath e degli Aerosmith (delle ultime due band aveva anche due tributi al tempo). Tra i brani che preferisce cantare sicuramente Fantaman è ai primi posti.

Johnny Bross (il bassista) ascolta il progressive e il rock/metal (Dream Theater, Pink Floyd, Genesis e così via), la musica elettronica (Jean Michel Jarre, Vangelis) e il rock demenziale. Il suo brano preferito K.A. è Jeeg Robot.

Looney è più rock anni ‘70, dai Led Zeppelin ai Rolling Stones (suonava in un tributo di questi ultimi) e ascolta musica rock n’ roll, blues e hard rock. Il suo brano preferito K.A. è Rocky Joe

Io ascolto un po’ di tutto: da De Andrè a Ozzy Osbourne (a volte in fasi di eccesso riesco anche sentire Ozzy che canta De Andrè ma questa.. è un’altra storia). Principalmente ho sempre suonato rock e hard rock… Il distorsore è nel sangue: anche con i Katzoni Animati!! Tra i brani preferiti sicuramente “Purpurrì pacco” e Carletto il principe dei mostri.

Poi ovviamente siamo tutti fans (e va beh.. in realtà plagiamo anche parecchi brani dal vivo) di Nilla Pizzi, Toto Cutugno e Tony Astarita!.

Quali sono i pezzi che suonate più spesso o che sono maggiormente richiesti e a quali siete più legati?

Abbiamo una scaletta di oltre 70 sigle mixate spesso tra loro, perchè solitamente è famosa la prima strofa e ritornello di una sigla tv. Ci sono parecchie sigle che non togliamo mai dalla scaletta tra quelle che mi vengono in mente… Daitarn III, Jeeg Robot d’acciaio, Fantaman e Magica Emy. Daitarn tra l’altro è una delle più richieste. Tra i vari “katz-successi” sicuramente abbiamo “Purpurì pacco”, un mix composto anni fa prima dell’esistenza dei Katzoni in “condizioni ottimali” per una spugna come me, quindi non aveva una logica se non quella di mettere sigle di cartoni che secondo me erano un pacco. Il mix è composto da Pollon, Georgie,Bel e Sebastien, Chobin. E’ stato registrato nel primo cd (abbiamo 3 cd all’attivo) in collaborazione con Francesco “Fry” Moneti dei Modena City Ramblers che ha registrato chitarre e violini nel brano. Nella versione live abbiamo aggiunto un rap che faccio ricalcando We will rock you, dove abbiamo inserito citazioni a sigle varie e una citazione al Jovanotti degli anni ‘90 e poi Lady Oscar rifatta esattamente su We will rock you: quello è un pezzo che piace molto.

VIDEOSIGLA DAITARN BY KATZONI

httpv://youtu.be/tGdRmleTIXc

Il vostro sound rock rivisita le sigle dei cartoni animati anche aggiungendo note rap?

I brani sono principalmente rock ma abbiamo dei brani ska, reggae, lissssio, swingati ecc, da li il detto… “meglio del sano katz-rock che del rock akkkatzo”. Ogni tanto nelle notti insonni divento rapper e mi diletto a fare qualcosa per intrattenere la gente quando suoniamo e a volte (come nel caso dell’ultimo cd) viene messa la bonus track che era fatta solo per far ridere la band. A questo punto devo ringraziare di cuore i K.A. perchè nonostante si viva in una  “dittatura buona” (come la definisce Homer) da parte mia, rimangono un’ottima spalla e mi danno molto spazio. E’ difficile trovare una band che ti dia piena fiducia in tutto ed un cantante che ti lasci tutto questo spazio: sia in studio che in live. Per quanto possa avere idee belle.. senza di loro non sarei in giro a suonare così spesso e non potrei permettermi di lanciare la band in iniziative a volte… bizzarre!.

Parlami un pò dei vostri album.

Abbiamo 3 album all’attivo (acquistabili anche sul nostro sito www.katzonianimati.it). Il primo si intitola.. “…. BOH ?!?!?!?”: è la mia risposta assoluta a tutto ciò che non mi spiego o non mi interessa. Al tempo la band (con una formazione diversa da oggi), dopo ore di titoli tra cui scegliere, scelse di chiamare il cd boh… perchè era stata la mia ultima affermazione dovuta alla stanchezza. E’ un cd registrato in studio: in questo cd hanno partecipato due grandi ospiti: Francesco Moneti (Modena City Ramblers) ai violini e alle chitarre su due brani e Giuseppe Scarpato (chitarrista e produttore di Edoardo Bennato) in un altro medley.

Il secondo cd invece si intitola “IN GARAGE OVVERO… BUONA LA PRIMA”: stavamo registrando una prova per studiare i brani e ci siamo resi conto che era venuta come direbbe Guzzanti..” veramentebbbbene”, e quindi abbiamo deciso di fare un cd stile live ma in studio. Il cd è stato suonato come lo sentite. Abbiamo aggiunto solo dopo dei cori. Il terzo cd invece si intitola “ROCKAKKATZO” ed è uscito a dicembre 2011. La copertina è stata disegnata da Paolo Arminato (Looney il batterista) che è un disegnatore di fumetti. Questo cd è stato registrato, arrangiato e mixato interamente presso la BSC RECORD e cioè nella Bat-Spugna-Caverna! Un cd fatto in casa con una qualità elevata: il migliore di tutti come qualità e varietà di suoni.

Anche qui devo spezzare una lancia a favore della band (al tempo avevamo il buon Marco Randy Parboni al basso), l’idea era quella di fare un cd molto diverso dai lives con suoni più soft, più studiati e che facessero capire che i Katzoni fanno del sano katz-rock senza essere dei virtuosi. Volevamo registrare tutto nella Bat-Spugna-Caverna e poi portare a mixare e fare il mastering in uno studio ma.. stava venendo così bene che io per ridere ho detto.. “Quasi quasi.. compriamo un po’ di strumentazione e lo facciamo tutto da me”. Anche li i K.A. hanno dato piena fiducia al sottoscritto e il prodotto devo dire la verità… è venuto molto bene: oltre ogni aspettativa.

Che rapporto avete con i fans? Quali live ricordate con maggiore affetto?

I fans.. che dire.. Fin quando ci saranno loro noi saremo sul palco per farli tornare bambini, per farli cantare e per farli ridere. Sono veramente delle persone speciali per noi, ci seguono in posti lontani, ci invitano a cena, a volte ci trattano come delle rock star. La cosa ci fa molto piacere perchè noi siamo li per divertirci e far divertire ovviamente loro e questi gesti di affetto sono veramente una cosa unica. Il fatto di vedere arrivare fans con magliette ai concerti, firmare autografi sui cd a persone che ti han visto per la prima e che voglion fare la foto con te sono cose che fan felice un musicista in erba (ma mi raccomando.. solo erba doc..). Tra i vari lives che ricordiamo con maggior affetto credo ci sia quello in provincia di Bergamo in un oratorio: Don Danilo (che salutiamo con affetto) era in prima fila a cantare con noi ed è salito sul palco addirittura!. E poi non vorrei non citare tutti i fans che urlano ogni concerto “Jeeg va cuore d’acciaio” e ci “spettinano” durante il brano dal volume che hanno quando cantano!.

Cosa puoi dirci del “Katz-Sciò”?

L’estate scorsa mi si è presentato un losco individuo che aveva assisto ad un nostro live…questo personaggio era Gianpiero Perone conosciuto da tutti voi come il Principe Cacca di Colorado Cafè. Mi ricordo che non lo abbiamo riconosciuto subito perchè era in borghese (anche tu Gianpiero… te l’ho detto mille volte che il vestito da principe va bene sempre!!!!). Ci siamo sentiti il giorno dopo e abbiamo buttato giù uno sciò assieme che abbiamo poi ufficializzato su Trs Radio in diretta durante un live. Lo sciò ripercorre le sigle cartoon del nostro repertorio mischiate alle sue gag ed ai suoi personaggi: dall’astronauta al cowboy, da Diabolik al Principe. Gianpiero e’ una persona sempre molto disponibile e si lavora bene con lui: nonostante siano vent’ anni che fa questo mestiere ed è sempre impegnato in spettacoli rimane entusiasta di quel che fa e trova sempre un po’ di tempo per ascoltare le nostre bizzarre idee..

 

So che a breve festeggerete il vostro quinto anniversario.

Il 31 maggio festeggiamo 5 anni e 170 concerti circa di Katzoni Animati e speriamo di farlo assieme ai fans come abbiamo già fatto negli anni scorsi. In questi anni Abbiamo cambiato alcuni elementi nella band ovviamente ma non abbiamo mai smesso di suonare e di pensare al futuro. In 5 anni abbiamo percorso decine di migliaia di km (suoniamo in pratica tutte le settimane a volte anche più giorni in settimana) e ne abbiamo passate di tutti i colori ma…siamo ancora qui!

Progetti per il futuro?

Stiamo pensando a nuove sigle cartoon da inserire in concerto perché ce ne chiedono sempre di nuove (ormai siamo ad oltre 70 sigle in un live completo come dicevo prima), pensiamo sempre a nuove gag, a nuovi costumi e soprattutto cerchiamo sempre di crescere musicalmente e di ampliare il territorio d’azione. Anche perchè.. altrimenti.. la mia dittatura finisce sai? Se non trovo concerti e non li faccio suonare in giro qui ci scappa la rivoluzione ahahah. Pensa.. mi odiano così tanto gli altri k.a. per tutta questa “mia cattiveria e per questa mia poca serietà professionale” che …hanno deciso di creare un altro progetto con me per suonare di più in giro per il territorio e per stare più assieme così possono sentire le mie “grandi affermazioni”, incredibile eh?. Li devo dire la verità.. li ho fatti morire dal ridere: ho venduto già dei concerti per il nuovo progetto e stiamo ancora allestendo i brani!! (Paolo Bitta lo prendo di tacco!!). In realtà questa cosa fa capire che se si lavora bene con i locali si è “professionali” il lavoro arriva anche solo sulla fiducia… E’ importante questo!.

Grazie mille e in bocca al lupo per le vostre prossime date!!!.

Grazie a te per il tempo che ci hai dedicato e grazie a tutti quelli che ci verranno a trovare in concerto o su facciadalibro! E ricordate che è sempre meglio del sano katz-rock che del rockakkatzo!!!

K.A.

Per info: http://www.katzonianimati.it/

Facebook: katzonianimati

 

LIVE IN ROSTA (TO) FEBBRAIO 2012

httpv://youtu.be/rqvbFPx35Is

Veronica Lisotti: Google+

 

 

 

 

 

Commenta questo articolo