Le migliori serie che raccontano il tavolo verde

Il gioco è sempre stato protagonista di grandi opere, tanto letterarie che cinematografiche. Basti solo pensare alle opere di Fëdor Dostoevskij o Aleksandr Puškin, e non solo.

Sul grande schermo abbiamo visto pellicole di culto dedicate al gioco, come la “Stangata” con Paul Newman e Robert Redford, o “Casinò”, diretto da Martin Scorsese. Anche nella saga di 007, l’agente segreto James Bond si è spesso mostrato al tavolo verde. Il casinò è un luogo perfetto per tante narrazioni. I suoi ambienti sono eleganti e raffinati, qui si incontrano personaggi straordinari e molto diversi tra loro. In un casinò ogni vicenda è pronta a ribaltarsi da un momento all’altro, il colpo di scena è sempre dietro l’angolo.

Inoltre, oggi il gioco è un protagonista della cultura pop, diffuso in tutto il mondo. Non ci si ritrova più solo nei casinò, ma grazie alla rete il gioco è diventato un elemento della quotidianità per milioni di persone. Grazie ad app e piattaforme specializzate come PokerStars Casino è possibile godere di un’offerta molto ampia e sempre più realistica. Si va dai grandi classici, come il blackjack, alle slot virtuali più colorate e innovative. Tantissimi gli appassionati di poker online. Per questo, dopo la letteratura e il cinema, anche la televisione si è rivolta con interesse a questo mondo, trasmettendo programmi interamente dedicati al gioco e interessanti serie televisive sul tema.

Big Deal

Una delle prime serie TV dedicate all’universo del gioco si chiama “Big Deal” ed è andata in onda per la prima volta tra il 1984 e il 1986 in Inghilterra, grazie alla BBC. Creata da Geoff McQueen, la serie narra le avventure di Robbie Box, un londinese appassionato di poker, che si dedica anima e corpo al gioco. Vediamo da vicino la sua vita, i suoi rapporti familiari e la loro evoluzione. La narrazione ha toni un po’ comici e un po’ amari, in pieno stile da dramedy britannica. La serie è divisa in 3 stagioni da 10 episodi ciascuna, per un totale di 30 episodi. Il protagonista è interpretato da Ray Brooks e accanto a lui recitano Sharon Duce, James Ottaway, Pamela Cundell e Lisa Geoghan. Nel 2006, la BBC ha pubblicato un DVD con tutte e tre le stagioni della serie.

Fonte: Pixabay Autore: lindsayascott

Las Vegas

Una delle serie TV dedicate al gioco più amate in assoluto prende proprio il nome della città del gioco per eccellenza. “Las Vegas è una visione immancabile per tutti gli appassionati del genere. La serie consta di ben 6 stagioni, per un totale di ben 106 episodi, dalla durata di 45 minuti l’uno. Ovviamente, è ambientata a Las Vegas, il set è il Montecito Resto & Casino, una delle sale da gioco più spettacolari, grandi e tecnologiche del Nevada. I protagonisti sono i membri dello staff del casinò, i responsabili della sorveglianza e sicurezza delle sale da gioco, nonché gli addetti all’organizzazione di grandi eventi. In questo contesto vediamo muoversi diversi personaggi e si incrociano più trame. Tantissime anche le star che compaiono sullo schermo, da Paris Hilton a Sylvester Stallone, passando per Hugh Hefner e molte altre icone del jet set americano.

Tilt

Un’altra serie che ha attirato l’attenzione degli appassionati è “Tilt”, creata da Brian Koppelman e David Levien, due autori che insieme hanno lavorato anche a “Rounders”, film culto dedicato al poker uscito nel 1998. La vicenda narrata in “Tilt” si svolge all’interno di un fittizio casinò di Las Vegas, chiamato Colorado Casino. In questo contesto, si tiene un importantissimo torneo di poker internazionale e un gruppo di giocatori professionisti si unisce per sconfiggere Don “The Matador” Everest, giocatore leggendario interpretato da Michael Madsen. Ognuno dei personaggi ha i suoi motivi personali per sfidare il campione. Tilt è stata trasmessa per la prima volta il 13 gennaio del 2015. È una miniserie di una sola stagione, divisa in 9 episodi. Il suo titolo deriva da una precisa espressione del gergo del poker, che sta a indicare la condizione mentale in cui ci si ritrova a prendere decisioni affrettate in seguito a una forte reazione em

otiva. La componente psicologica è un aspetto centrale del poker.

Il gioco rivela molti aspetti dell’animo umano, dei suoi vizi e delle sue virtù. Osservare l’uomo al tavolo verde, ci rivela tutte le sue debolezze e le sue forze, con colpi di scena che tengono alta l’attenzione fino all’ultimo minuto. Per questo il gioco sullo schermo piace non solo ai più appassionati, ma anche a un pubblico più ampio di spettatori.

Fonte: Pixabay Autore: romanov