SNK 40th Anniversary Collection – Recensione

Ripercorriamo la storia dei cabinati arcade di SNK. Ecco la nostra recensione di SNK 40th Anniversary Collection

  • Nome completoSNK 40th Anniversary Collection
  • Piattaforme: Nintendo Switch
  • Producer: SNK Corporation
  • Developer: Digital Eclipse
  • Distribuzione: Digital/Retail
  • Data d’uscita: 13 novembre 2018
  • Genere: Raccolta
  • Versione testata: Switch

Il mercato dei videogiochi, ma più in generale tutti i settori, vivono dei periodi in cui la nostalgia è canaglia e per molte aziende le ricorrenze possono diventare uno strumento utile per rilanciare raccolte di grandi classici appartenenti alle lontane generazioni.

E’ sicuramente questo il caso della SNK 40th Anniversary Collection, una nuova raccolta curata dallo studio Digital Eclipse realizzata in esclusiva per Nintendo Switch che ripercorre i primi passi dell’azienda giapponese nel mondo dei cabinati arcade, prima ancora del grande successo riscontrato dai soliti noti come Metal Slug o King of Fighters. Una scelta per alcuni poco digeribile, ma che in realtà è motivata, in parte, dal fatto che la ludoteca più famosa di SNK è già presente su Switch grazie alle fedelissime riproduzioni NEOGEO.

La collection quindi si pone come una sorta di espansione venduta come unico pacchetto, composta da 14 giochi, ai quali andranno ad aggiungersene altri 11 nel mese di Dicembre con una patch, portando di conseguenza il totale a ben 25 classici.

I 14 titoli inclusi nella collection al momento sono i seguenti:

  • Alpha Mission (Console e arcade)
  • Athena (Console e arcade)
  • Crystalis (Console)
  • Guerrilla War (Console e arcade)
  • Ikari Warriors (Console e arcade)
  • Ikari Warriors II: Victory Road (Console e arcade)
  • Ikari III: The Rescue (Console e arcade)
  • P.O.W. (Console e arcade)
  • Prehistoric Isle (Arcade)
  • Psycho Soldier (Arcade)
  • Street Smart (Arcade)
  • TNKIII (Console e arcade)
  • Vanguard (Arcade)

Una raccolta curata e bella da vedere

Iniziamo da subito lodando l’impeccabile lavoro di Digital Eclipse che, proprio come già avvenuto con l’ottima Street Fighter 30th Anniversary Collection, ci propone un pacchetto esteticamente ben curato, con tre voci nel menù iniziale: Arcade, Museo e Opzioni, sul cui sfondo vengono passate in rassegna le illustrazioni dei vari titoli presenti nella raccolta.

La modalità Museo permette di esplorare una libreria di artwork, bozzetti, colonne sonore e persino accurate descrizioni disposte in ordine cronologico di uscita. Si parte quindi dal primissimo Micon Kit datato 1978, fino a Dexterity del 1990.

Il colpo d’occhio gioca in questo caso un ruolo fondamentale e la sensazione è proprio quella di ritrovarsi nelle proprie mani, nel piccolo tablet di Switch, una vera e propria enciclopedia audiovisiva di tutto punto.

Una personalizzazione altissima

I 14 titoli che compongono la raccolta possono essere giocati nelle versioni originali per cabinati, oppure nei porting per console, di regola quelli più completi in termini contenutistici. A queste due versioni si aggiungono le varianti per la ragione di riferimento: ovvero Nord America e Giappone.

Ogni gioco, in qualunque versione, presenta inoltre un menù dedicato nel quale è possibile impostare una serie di modificatori legati al numero di vite, il livello di difficoltà e così via. Un vero e proprio emulatore personalizzabile, al quale va poi ad aggiungersi la feature più importante: l’editor del sistema di controllo.

Ma le chicche di questa collection non si ritrovano solo nelle personalizzazioni al gameplay, ma anche nelle impostazioni grafiche, con la possibilità di modificare le dimensioni dello schermo e i filtri grafici. Digital Eclipse, inoltre, non dimentica delle caratteristiche della Switch e, proprio come proposto dal recente porting di Ikaruga, anche in questa collection è possibile giocare con lo schermo in verticale della console per vivere al meglio l’esperienza degli shooter arcade presenti nella raccolta, come Alpha MissionIkari Warriors.

Molti titoli presenti in questa raccolta non verranno certamente ricordati come dei capolavori assoluti, ma in un certo senso alcuni di essi hanno contribuito a sdoganare alcuni dei generi più famosi che hanno popolato i cabinati negli anni successivi al loro debutto sul mercato. Grazie alla profonda personalizzazione dei controlli e dei vari modificatori, diventa senza dubbio più semplice superare l’enorme ostacolo della vecchiaia che li caratterizza.


Commento finale

La SNK 40th Anniversary Collection è una raccolta dal sapore incredibilmente vintage, che va a ripescare una selezione di titoli non proprio famosissimi, ma che a modo loro hanno gettato le basi per le generazioni giunte dopo. Ma non solo, nella loro piccola nicchia ognuno di essi ha contribuito alla consacrazione di un azienda leggendaria come SNK. E tutto sommato, la collection meriterebbe l’acquisto anche solo per riscoprire quel grandissimo cult intramontabile chiamato Ikari Warriors.

Se siete amanti del retrogaming e volete ampliare la vostra raccolta di titoli NEOGEO, non fatevi assolutamente scappare questo pacchetto.

7.5

VOTO FINALE

7.5/10

Pros

  • I fan di Ikari impazziranno
  • Emulazione molto personalizzabile
  • Modalità Museo ricca di extra tutti da scoprire
  • Modalità Trofei per incentivare la rigiocabilità

Cons

  • Forse non tutti apprezzeranno la selezione dei titoli

Commenta questo articolo